Andata in scena l’opera “Turandot”, per la regia di Pier Luigi Pizzi, andata in scena sabato 16 novembre al Teatro della Fortuna di Fano

Questa presentazione richiede JavaScript.

L’opera “Turandot” di Giacomo Puccini, nella sua versione
incompiuta del 1926, ha inaugurato la stagione lirica 2019/2020 della Fondazione Rete Lirica delle Marche, facendo registrare il tutto
esaurito, sia per l’anteprima giovani, sia per il debutto.

I prossimi appuntamenti con la lirica al Teatro della Fortuna sono il 25 gennaio 2020 (anteprima giovani il 23) con “Carmen” di Georges Bizet, firmata dal regista Paul-Émile Fourny, frutto di una coproduzione internazionale tra la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi e l’Opéra-Théâtre de Metz Métropole e quindi la Rete Lirica delle Marche.

Terzo ed ultimo titolo “L’italiana in Algeri” di Gioachino Rossini, che
debutterà al Teatro della Fortuna sabato 7 marzo (anteprima giovani il 5 marzo). Per questa produzione della Rete Lirica realizzata in collaborazione con il Rossini Opera Festival, la regia è affidata a un’artista in ascesa del teatro italiano, Cecilia Ligorio.

I biglietti per le opere sono già in vendita online su Vivaticket.it e
negli esercizi aderenti al circuito; al botteghino del Teatro della
Fortuna, aperto dal mercoledì al sabato dalle 17.30 alle 19.30, il
mercoledì e il sabato mattina anche dalle 10.30 alle 12.30. Info 0721
800750.

Federica Giovannini
Ufficio stampa Teatro della Fortuna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.