Premiati i vincitori del I Concorso Drammaturgico “Antonio Conti”

Questa presentazione richiede JavaScript.

Domenica 17 Novembre 2019, in occasione della manifestazione conclusiva della 72° edizione del Festival Nazionale d’Arte Drammatica (G.A.D.), l’Associazione Amici della Prosa di Pesaro ha premiato i vincitori della 1° edizione del Concorso Drammaturgico Nazionale “Antonio Conti”. A consegnare i premi il Presidente dell’Associazione, Giovanni Paccapelo, i componenti della giuria del concorso e il Presidente del Circolo sulla Drammaturgia Contemporanea, Francesco Corlianò:

· 5° classificato: GIANLUCA SPOSITO per l’opera “Voglio Giustizia”;

· 4° classificato: RICCARDO PISANI per l’opera “L’essere animale”. Il lavoro ha ottenuto la menzione speciale del Presidente di Giuria con la seguente motivazione: Monologo ancora fragile nella sua interezza, eppure stralunato, onirico, violento che, pur non compiutamente, segnala una scrittura potente e visionaria destinata a crescere;

· 3° classificato: GIANFRANCO LOFFARELLI per l’opera “Caravaggio perduto”, con la seguente motivazione: Nell’approfondita ricostruzione storica del personaggio, qui assente, l’autore ha saputo realizzare un affresco corale che svela elementi noti e meno noti nella vita del grande pittore. Un mosaico a più voci, che attraversa classi sociali e contesti geografici diversi, che evoca quadri e opere famose. Un racconto avvincente come la vita del Merisi;

· 2° classificato: MAURY INCEN per l’opera “Fritz und Thea, auf wiedersehen” con la seguente motivazione: Nell’opera di un giovane autore, di grande potenzialità e di possibile crescita futura, la giuria ha registrato all’unanimità

elementi interessanti di ricerca, con una sapiente capacità di unire microstoria e macrostoria, svelando frammenti poco conosciuti di esistenze note, nel crollo generale di un mondo. Tra cinema e teatro, prende vita un ritratto di due figure colte in un viaggio a ritroso nel tempo, che ha il gusto in bianco e nero di un vecchio, bel film;

· 1° classificata: GIORGIA BRUSCO per l’opera “Il Raccolto” con la seguente motivazione: Pur nella scrittura non ancora pienamente matura, la giuria, a larga maggioranza, ha trovato elementi di grande interesse. Nel ritratto livido, aspro di una famiglia in cui prevale l’egoismo e la cattiveria dei personaggi, si respira il clima di una resa dei conti implacabile. Un testo duro, che non fa sconti nel costruire un affresco umano e sociale capace di attraversare temi di stretta attualità, come l’assistenza agli anziani, l’eutanasia e la libertà individuale firmato da una scrittura femminile di notevole sensibilità. Per questo Il raccolto è il testo vincitore del Premio di Drammaturgia “Antonio Conti” 2019.

Il Concorso Drammaturgico “Antonio Conti” comporta come premio (oltre ad una somma di denaro per i primi tre classificati) la pubblica rappresentazione dello spettacolo vincitore. “Il Raccolto” di Giorgia Brusco verrà quindi messo in scena, con la collaborazione di “fActors – Scuola Normale Superiore” di Pisa, dalla Compagnia Teatrale Universitaria “Beolco Ruzzante” di Padova, che ne realizzerà delle prove aperte, fra aprile e giugno, tra la città di Padova e Pisa, portando poi lo spettacolo in anteprima a luglio presso il Festival “UTU – Urbino Teatro Urbano”, organizzato dal Centro Teatrale Universitario “Cesare Questa”, fino ad arrivare alla prima nazionale che avrà luogo a Pesaro in occasione del 73° Festival Nazionale d’Arte Drammatica.

Ufficio Stampa Associazione Amici della Prosa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.