Il ciclista lento

Il Ciclista Lento lo puoi incontrare su ogni tracciato stradale: è disciplinato e detesta la competizione, perché in fondo il Ciclista Lento non ha bisogno di conferme chilometriche ma di continuare ad essere un dilettante dalla pedalata armonica e costante. Il Ciclista Lento è fondamentalmente una persona felice, pacifica e gaudente in mezzo ad uno sciame di ciclisti invasati, fasciati da cardiofrequenzimetri, alimentati a maltodestrine e barrette energetiche. Il ciclista Lento, quando ha sete, si ferma e ordina da bere. Se ha fame si ferma e ordina da mangiare (Le Marche, l’Italia in una regione, sono un eccellente serbatoio enogastronomico). Il Ciclista Lento viene snobbato, confortato ma soprattutto sopportato. Non chiede altro che essere lasciato indietro a godersi la pedalata più che il traguardo, e immortalare il panorama con una fotocamera. Per questo viene considerato, a torto, l’anello debole della catena che compone il traffico stradale dei cicloamatori. Un grosso errore di valutazione: lento sì, debole no. Il Ciclista Lento non è espressione di una moda, è semplicemente se stesso, contento di bere l’aria salmastra a pieni polmoni.

MASSIMO MAGI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.