Troppa Firenze per la Pesaro Rugby

Rugby Serie A
Firenze fatale per la Pagano & Ascolillo Pesaro Rugby. I giallorossi non riescono ad avere la meglio della Toscana Aeroporti e tornano sconfitti dalla Toscana per 29-19, un risultato che non permette ai pesaresi di prendere punti in classifica e che nasconde in realtà la grande sofferenza subita dalla squadra di Mazzucato.

Pronti via ed è 19-0 per i fiorentini, bravi a impensierire la difesa pesarese con i drive e poi ad aprire e ad andare in meta. Pesaro non ha le gambe né gli automatismi giusti, commette tanti avanti e lascia campo a I Medicei che hanno da subito più energia nelle gambe. Prima della chiusura del primo tempo però c’è la reazione giallorossa con Salvi, però presto punita dalla quarta meta di giornata dei toscani che chiudono il primo tempo sul 26-5. Nel secondo arriva la reazione pesarese, peccato che i buoi siano già fuggiti. Infatti se è vero che I Medicei mettono a segno solo un calcio di punizione, il divario che hanno scavato con i pesaresi è già troppo ampio. Infatti i pesaresi accorciano con una meta di Smith e un’altra di Campagnolo, ma è troppo poco per riprendere una squadra che ha mostrato di aver ben altra caratura e molto più rodaggio nelle gambe. “Firenze ha meritato il successo – spiega il tecnico Mazzucato – Noi non riusciamo a dare ritmo al nostro  gioco, siamo carenti nella gestione e sbagliamo nell’utilizzo del gioco al piede. Sta a noi lavorare e crescere”.

Pagano & Ascolillo Pesaro Rugby

Foto di repertorio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.