“Vitiligine, impariamo a conoscerla”, sabato 26 ottobre convegno a Fermignano, ingresso libero

L’organizzatrice Cristina Agostini: “E’ importante che sempre più persone comprendano che la vitiligine non è una malattia infettiva o contagiosa, ma interessa solo l’estetica di una persona”

 

FERMIGNANO – “Vitiligine, impariamo a conoscerla” è il titolo del convegno, aperto a tutti, che si terrà sabato 26 ottobre, alle ore 16 al Museo dell’Architettura di Fermignano (ex mattatoio, via Maccioni 2/A), con la presenza di esperti che affronteranno sia gli aspetti medici che quelli psicologici di una malattia ancora fonte di pregiudizi. “Ho voluto fortemente organizzare questo evento – spiega Cristina Agostini – per favorire una maggiore sensibilizzazione e conoscenza della vitiligine. E’ importante rendere consapevole ogni individuo sul fatto che non si tratta di una malattia infettiva o contagiosa, ma riguarda solo l’aspetto estetico, nello specifico la pigmentazione della pelle”. Il convegno, patrocinato dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dal Comune di Fermignano, si aprirà con i saluti del sindaco Emanuele Feduzi, per poi lasciare la parola al dottor Matteo Bordignon, specialista in dermatologia e venerologia, dottore di ricerca in Biomedicina e Scienze immunologiche all’Università degli Studi di Padova. Seguiranno la testimonianza di Cristina Agostini e l’intervento della dottoressa Samantha Pambianco, psicologa e psicoterapeuta, per poi lasciare spazio al dibattito e alle domande del pubblico”.

(g.r.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.