Pesaro Studi, Ricci d’accordo con i Cinque Stelle: «Lavoriamoci insieme»

Il sindaco: già pronte due soluzioni sulle sedi, dal M5S proposta costruttiva nell’interesse della città. Maggioranza voterà a favore della mozione e dell’urgenza  

 

PESARO –  «Sulla riapertura dei corsi universitari a Pesaro sono d’accordo con i Cinque Stelle. Lavoriamoci insieme. Noi abbiamo già individuato due soluzioni concrete: una immediata e l’altra di prospettiva». Domani (lunedì 7 ottobre)  Matteo Ricci sarà a Roma, a comporre la delegazione dei sindaci che incontrerà i rappresentanti di governo: «Al centro del tavolo il confronto sulla legge di bilancio – spiega il sindaco -, su cui sto provando a portare avanti una serie di proposte importanti. A partire dalla riduzione dell’Iva sui lavori pubblici dei Comuni: purtroppo, quindi, non potrò essere in consiglio comunale». Tuttavia, anticipa Ricci, «la maggioranza si è già riunita e si esprimerà favorevolmente sulla mozione dei Cinque Stelle. Così come sull’urgenza, motivata dalla necessità che oggi stiamo definendo le scelte sul patrimonio del Comune. E’ dunque utile, perché ci consente di inserire il tema tra le primissime priorità». Esplicitata la linea, il sindaco va nel dettaglio: «Mesi fa ho già chiarito pubblicamente sul punto. L’ho fatto anche nei giorni scorsi, in modo costruttivo, con i consiglieri del M5S. Non possiamo stanziare contributi nella parte corrente del bilancio, perché quei fondi sono da destinare ad asili, servizi educativi e sociale. Ma siamo assolutamente d’accordo a utilizzare patrimonio e risorse legate agli investimenti per fare ripartire i corsi universitari a Pesaro». Tradotto: «Siamo pronti a mettere a disposizione gli edifici comunali e i locali necessari. E abbiamo già individuato due soluzioni possibili», rimarca il sindaco. La prima: «Nell’immediato si possono utilizzare gli spazi dell’Olivieri, visto che la scuola si sposterà presumibilmente a gennaio nella nuova struttura di via Lamarmora. L’Oliveri non sarà abbattuta subito, ma resterà per almeno due anni». Il tempo necessario, secondo Ricci, per poi portare l’università in centro, arrivando alla «soluzione di prospettiva»: «Finiti i lavori all’ex tribunale, partiranno quelli al San Domenico. Almeno una parte di questo contenitore, rivitalizzato, potrebbe essere dedicata all’università. Del resto era esattamente l’idea originaria su quel palazzo». L’inciso del sindaco: «Naturalmente in via prioritaria guarderemo all’università di Urbino. Sono fiducioso che dalla Carlo Bo, come annunciato dal rettore Vilberto Stocchi mesi fa, ci sia la disponibilità ad aprire corsi su Pesaro. Se così non sarà credo che dovremo guardarci intorno, partendo dagli atenei più vicini a noi». Da Ricci apprezzamento per «l’atteggiamento propositivo» dei Cinque Stelle: «Li ringrazio per l’iniziativa: da parte loro c’è stato un approccio costruttivo e dialogante nell’interesse dei pesaresi. E’ un modo di fare opposizione che mette al centro i temi concreti. Per questo mi fa piacere lavorare insieme su questo tema».

 

(f.n.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.