Appuntamento di Jazz ‘in provincia tra arte e cibo nella cornice naturalistica in riva al fiume sotto le mura della città di Urbania

Urbania, domenica Reinier Baas & Ben Van Gelder nel suggestivo scenario di Casa Tintoria

FANO – Quinto originale appuntamento di Jazz ‘in provincia, la rassegna di musica di qualità nei teatri e luoghi storici del territorio, organizzata da Fano Jazz Network, in collaborazione con gli assessorati alla cultura dei Comuni, le associazioni e gli operatori del territorio.

Domenica 9 giugno 2019, alle ore 18.30, nello splendido scenario naturalistico di Casa Tintoria, Urbania – realizzato in collaborazione con Casa Tintoria, l’Associazione Musicale il Barco e il patrocinio del Comune di Urbania – sarà di scena lo straordinario duo Reinier Baas & Ben Van Gelder a cui farà seguito un’offerta culinaria eccellente curata in ogni dettaglio, dai gestori di Casa Tintoria per un armonioso connubio tra Arte e cucina, unico nel suo genere.

Il chitarrista Reinier Baas e il sassofonista Ben Van Gelder hanno condiviso il palco più di 200 volte negli ultimi anni, ma continuano a incontrarsi e sfidarsi come interpreti e compositori. Hanno sviluppato insieme un linguaggio originale che è fortemente radicato nella tradizione jazz americana, ma allo stesso tempo è anche inconfondibilmente europeo. L’approccio brioso di Baas alla chitarra è contagioso, intriga e sorprende l’ascoltatore con soluzioni ritmiche e dinamiche inaspettate. Critici e musicisti sono d’accordo nel riconoscere la sua peculiarità nelle invenzioni armoniche idiosincratiche e nella originalità della trama. Ben Van Gelder è considerato a livello internazionale come un’autorità del sax alto. Dotato di ampia conoscenza musicale, attinge a piene mani da una pluralità di generi e si mette ogni volta in gioco alternando lirismo diafano con esplosivo virtuosismo.

SMASH HITS è il titolo del CD del duo, una registrazione della loro collaborazione con la Metropole Orkest, pluripremiata dai Grammy Awards, uscito a ottobre 2018. Baas e van Gelder collaborano stabilmente con il leggendario batterista Han Bennink.

Reinier Baas (1985), chitarrista e compositore, vive ad Amsterdam. Il suo ultimo disco, Reinier Baas Vs Princess Discombobulatrix, in parte improvvisato e per lo più opera strumentale, unisce 14 musicisti di musica classica e jazz come le immagini del famoso illustratore Typex. Il disco ha vinto un secondo Premio Edison. Baas ha ricevuto incarichi di composizione dal November Music Festival e dal North Sea Jazz Festival. È stato Artist In Residence al Südtirol Jazzfestival. Recentemente, il Royal Concertgebouw di Amsterdam gli ha offerto una carta bianca, da cui si è originato il Gigantic Chamber Music Mini Festival – un programma in anteprima per il suo primo

quartetto d’archi. Baas insegna al Conservatorio di Amsterdam e al Conservatorio di Codarts di Rotterdam.

Olandese, Ben Van Gelder, è cresciuto in una famiglia con un debole per la musica. Si è trasferito a New York quando aveva 17 anni e negli States ha trascorso quasi un decennio collaborando e studiando con alcuni degli artisti più progressivi al mondo. Fra i suoi insegnanti ci sono Guillermo Klein, Jason Moran e Lee Konitz. Ha formato un quintetto con coetanei altrettanto lungimiranti e ha registrato a suo nome tre album acclamati dalla critica. L’ensemble ha fatto un tour in Europa, Giappone e Stati Uniti. A New York, Ben Van Gelder ha stabilito forti legami con il Jazz Gallery, un luogo che promuove l’eccellenza artistica ed è noto come trampolino di lancio per il talento. Among Verticals, il suo ultimo disco ispirato a un dipinto dell’astrattista Frantisek Kupka, ha ricevuto recensioni a 5 stelle nelle pubblicazioni di stampa di tutto il mondo. Ben Van Gelder ha vinto numerosi premi come il Deloitte Jazz Award e il Gold Award del National Endowment per lo sviluppo nelle arti. Attualmente vive ad Amsterdam, dove insegna al Conservatorio.

La Location scelta per questo evento speciale è Casa della Tintoria che si trova appena sotto le mura di Urbania, in riva al fiume, costruita nella seconda metà del XVI secolo per sfruttarne la posizione strategica nelle lavorazioni di tinteggiatura e finissaggio di filati e tessuti, dall’estate 2011 è diventa Casa Tintoria grazie alla gestione della famiglia Bendelli che la cura con il proposito di crescere in quello che vuole essere un armonioso connubio tra cucina, arte ed eventi; in linea con questo, la struttura ospita periodicamente mostre di vario genere ed eventi artistico-culturali.

Casa Tintoria ha un carattere suo, che si esprime in una cucina sì elaborata ma genuina e per nulla artefatta, in un susseguirsi di dettagli a tratti minimal e altre volte col sapore di un tempo ormai passato, il cui profumo è però rimasto sulle tavole di un bancone degli anni trenta sui piatti di porcellana della nonna.

Info: – Casa Tintoria – tel: 0722 317412 / 347 1441349/ 348 9203700 – Fano Jazz Network: info@fanojazznetwork.org tel. 0721 1706616; whatsapp o sms 388 6464241 – web site: http://www.fanojazznetwork.it

 

Articolo e foto da:

Ufficio Stampa Fano Jazz Network

Claudio Salvi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.