A colloquio con Carla Terranova, Patron del Concorso Fascino Mediterraneo. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parliamo questa volta con la signora Carla Terranova, Patron del famoso Concorso di Bellezza a livello Nazionale Fascino Mediterraneo, una persona semplice dalla notevole intelligenza. Carla nel corso di tutti gli anni durante i quali si è svolto il suo concorso ha preso a cuore le tante confidenze fattele dalle sue concorrenti e ci descrive con amore tante donne che ha conosciuto e che hanno attraversato nella loro vita periodi davvero difficili.

Dice Carla: “Parliamo di concorsi di bellezza per donne di età variabile, dalle giovanissime alle overissime. Infatti anche ad una certa età ci possono essere concorsi adatti a loro, per non far sentire il peso degli anni. Le overissime possono ancora dare tanto e non chiudersi in se stesse per colpa dell’età. Io mi sono sentita di fare qualcosa per queste donne e l’unica soluzione era poter inventare un evento in grado di creare bellezza e fascino, sperando in un seguito di altre donne. Solo così avrei potuto dar loro ciò che avevano perso nel loro tragitto di vita. C’è un bagaglio in ognuna di queste donne fatto di: sacrifici, delusioni, turbamenti. Alcune hanno già tanto dato per figli, per separazioni, per malattie e, perché no, anche per mariti e padri padroni e hanno ricevuto in cambio anche maltrattamenti che hanno leso la loro dignità. Posso dire che mi sono sentita confessare velatamente violenze fisiche e morali da donne che avevano perso la voglia di vivere per quanto la loro dignità veniva calpestata. Donne che hanno scoperto di avere un male incurabile e si sono lasciate andare, aspettando che si spegnesse la luce, altre che si erano precluse e si sentivano emarginate”. Aggiunge ancora Carla: “Mi sono sentita coinvolta, dovevo fare qualcosa per loro. Mi è capitato anche di sentirmi chiamare da donne che mi chiedevano se per me era un problema se la loro statura non rispecchiava l’entrata di partecipazione al mio concorso, perché molti concorsi non le accettavano e con timidezza mi inviavano alcune foto sperando che non rifiutassi la loro partecipazione. Mi confrontavo con loro spiritosamente facendole sorridere e accettandole nei miei eventi, dando così la possibilità di farle sentire donne con la d maiuscola. È stata dura, ma oggi ho un seguito di circa almeno 80 concorrenti, letteralmente trasformate, più belle, più gioiose, e ricche di autostima. Ecco cosa sono i miei concorsi di bellezza, sono un ritorno alla vita, un riscatto dai sacrifici e dalle umiliazioni. Io ho saputo dar loro la speranza, ciò che forse aspettavano da tanto tempo. Io sono un Patron, è vero ma sono amica delle mie concorrenti, sono la loro confidente, sono quella che riesce a farle sorridere anche quando mi chiamano piangendo e sì, succede spesso. Cosa do io a loro? Amore, fiducia, eleganza, soprattutto perché i miei concorsi impongono eleganza. Guai se così non fosse, perché ad una donna non puoi offrire di meno, l’eleganza è lo specchio della loro anima, dove ritrovano la gioia sottratta da gente cattiva, da mani sporche e da ferite profonde. Ho un’amica cara nella mia organizzazione che, purtroppo, sta affrontando un carcinoma. Passo ore con lei al telefono perché ogni scusa è buona per capire il suo umore. Lei fa finta di essere forte, ma mi accorgo delle sue preoccupazioni e non le do’ il tempo di abbattersi, perché mi invento impegni per lei che dovrà avere nello svolgimento dei miei concorsi. A breve ce ne sarà un’altro il 14 e 15 Giugno e poi ecco altri due giorni per la finalissima di Settembre, un metodo per non far pensare a ciò che deve affrontare con le dure terapie. Cosa dire di più? Il mio non è un divertimento, perché il lavoro è tanto e non facile. Ma se posso regalare sorrisi, non mi tiro e non mi tirerò mai indietro. Molti pensano al business, no nei miei concorsi non esiste. Il mio business è tanto altro. Io lo chiamerei, invece, un compito che mi sono prefissa di portare avanti, perché nei messaggi privati che loro mi mandano c’è tanto e io so dare a loro adesso quello che hanno saputo dare a me. Allego qualche messaggio che ricevo giornalmente e sono tanti. Ma tutti dicono la stessa cosa: “Grazie Carla”, ma lasciatemi dire che anch’io ringrazio loro.

 

Qui di seguito eccone alcuni:

 

  • “Carissima Carla è già trascorso un anno e mezzo dal giorno che mi hai chiamato per partecipare al tuo concorso. Da quando ti ho conosciuto di persona alla sfilata alla quale ho partecipato, la mia vita è cambiata, ho conosciuto e poi ho fatto amicizia con donne stupende e di classe, in particolare Sabina di Savino, diventata un’amica del cuore, e tutto questo grazie a te Carla, una donna amica che apprezzo e stimo e che mi ha regalato bellissimi momenti”.

 

  • “Io ho iniziato il mio primo concorso di bellezza con la Signora Carla Terranova, e qui ho trovato un nuovo mondo, fatto di stima, di rispetto, di conoscenza e di amicizia. Ho sempre fatto quella passerella con timore, paura, timidezza, tutti mi guardavano e mi piaceva, mi piaceva perché per un momento della mia vita ero al centro dell’attenzione, quella attenzione che fa stare bene, da autostima ed energia, ti esalta, ti porta in alto… E io in alto ci sono arrivata… Grazie Carla!!!”.

 

  • Conosco Carla per caso perché un’amica comune mi ha dato il suo cellulare. Sapevo che lei era un Patron, ma sinceramente non essendo quello il mio mondo non potevo sapere a cosa andavo incontro. L’ho contattata perché volevo farle conoscere l’azienda con cui lavoravo e che produce macchinari tecnologici per la bellezza. Lei ha ospitato al suo concorso me e mio marito. Sono arrivata lì, ho parlato con lei che mi ha guardata e mi ha detto: sei molto bella tu devi sfilare! Le ho risposto: “Chi io?” E lei: “Si sfili in corto e in lungo tanto sicuramente il vestiario lo hai portato per l’evento!”. Così mi ha convinta in un batter d’occhio specialmente quando mi ha detto: “Devi sfilare, vedrai che poi mi ringrazierai”. Da quel giorno è nato un rapporto che non si può descrivere, si deve provare!!! E’ iniziata una collaborazione di lavoro. Nell’organizzare il concorso con Carla di Villa ICIDIA, mi è capitato qualcosa, nel momento che pensi sia tutto perfetto ecco gli imprevisti della vita. A volte vedi che accadono ad altri e pensi che tu ne sei indenne. Invece questa volta la protagonista sono stata io, Cesira Valeri. Mi arriva la lettera a casa per fare la mammografia a settembre e da lì, facciamola breve, il 13 febbraio 2019 mi opero di carcinoma infiltrante e nel frattempo la preparazione del concorso continua ad andare avanti con mille preparativi. Carla la sentivo 10 volte al giorno se non di più. Arriva la data del concorso il 22 e 23 Marzo, un successone! Già siamo pronti per il prossimo concorso, e dimenticavo… io nel frattempo mi sto preparando per la chemio e poi per la radio, ma sono talmente presa a guardare avanti e aprire queste grandissime ali invisibili che tutte noi donne abbiamo per volare, che non mi rendo conto di quello che ho realizzato insieme a Carla. Grazie amica mia, grazie Carla per avermi aiutata dandomi forza e vitalità!!!”.

 

  • “Quest’esperienza mi ha cambiata molto perché mi sono sentita un’altra persona , mi ha dato tanta sicurezza in me stessa, cosa che prima non riuscivo ad avere. Dovere stare in mezzo alla gente per me è stato una grande opportunità, perché mi sono aperta moltissimo, ed è stato un grande segno positivo anche il fatto di dover dimagrire dato che pensavo di non riuscirci. Invece per la sfilata ci sono riuscita! È stata una bellissima esperienza che rifarei mille volte!”.

 

  • Voglio ringraziare tantissimo la patron del Concorso Fascino Mediterraneo che mi ha fatto sentire una principessa! Voglio suggerire a tante donne che, come me, hanno subito offese verbali per tanti anni, perdendo la stima in se stesse, che si rimettessero in gioco come ho fatto io. Posso assicurare che si ricomincia a riprendere la fiducia in noi stesse che ci hanno tolta!!! Grazie ancora a Carla Terranova, grande donna!!!”.

 

  • “Per ben 2 volte sono stata uccisa. Io mi fidavo di loro. Uomini della mia vita, padri dei miei figli. Mi fidavo di chi mi offendeva, di chi mi umiliava, di chi mi tradiva, di chi mi violentava fisicamente e psicologicamente, calpestando la mia anima. Il mio era un amore senza limiti, donando tutto. Io vivevo per amare. Ho amato fino a morire dentro per amore. Sono arrivata persino a credere che meritavo quei trattamenti, fino al punto di pensare di essere indesiderabile, incapace, isterica annullandomi completamente. Poi finalmente Dio mi ha fatto incontrare persone speciali, le quali mi hanno trasmesso quella forza necessaria per poter risalire. Ho incontrato una grandissima donna che non finirò mai di ringraziare, che grazie al suo meraviglioso concorso, mi ha dato la possibilità di dimostrare che ancora esisto, permettendomi di rimettermi in gioco, rivalutando la mia femminilità, ma soprattutto quella bellezza che va oltre l’aspetto fisico, punto cardine del suo concorso. Anche se il mio cuore ha grandi ferite, purtroppo inguaribili, è riuscita a farmi riacquisire quella forza che nel tempo mi avevano rubato. Grazie Carla, che con la tua grande professionalità, sensibilità e bontà hai reso il tuo concorso una grande famiglia!”.

 

  •  “Voglio ringraziare tantissimo la Patron del Concorso Fascino Mediterraneo che mi ha fatto sentire una principessa… Io voglio dire a tante donne che come me hanno subito offese verbali per tanti anni perdendo la stima di noi stesse, che si remettessero in gioco come ho fatto io, posso assicurare che si ricomincia a riprendere la nostra vita disinibita che ci hanno tolta… Grazie ancora a Carla Terranova grande donna!!!

 

 

 

 

 

A cura di Rosalba Angiuli

Foto gentilmente concesse dalla signora Carla Terranova

 

One Reply to “A colloquio con Carla Terranova, Patron del Concorso Fascino Mediterraneo. Con foto”

  1. Si carla è una di noi, vuole eleganza, classe e bellezza soprattutto interiore, la cattiveria da lei non dura va fuori ,solo complicita rispetto ed amicizie possono nascere,invidia non deve esserci solo una sana competizione e poi giù a ridere, ballare e scherzare ,sentirsi belle ,principesse e sognare ancora come ieri per ché il domani deve ancora arrivare la vita è oggi !👑da una miss overissima fiore 🌸👑💃💓☀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.