Associazione NOI COME PRIMA. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’ASSOCIAZIONE NOI COME PRIMA a sostegno per le donne operate al seno nasce nel 1990, e attualmente, dopo collocazioni provvisorie, ha una sede definitiva in via Rigoni n.20 presso la struttura del Centro sociale e dove il comune di Pesaro,e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, hanno creduto fortemente al ruolo socio-sanitario di questa associazione. Attualmente Noi come Prima ha 50 soci, anche qualche uomo a nome di famigliari malate. Ne parliamo con l’attuale presidente Anna Maria Bartolucci.

-Presidente Bartolucci ci parli di questa associazione…..

“L’associazione fu fondata da Elodia De Biagi presidente onoraria. Elodia durante la malattia che l’aveva colpita si rese conto che a Pesaro non vi era alcun centro per le donne colpite dal tumore al seno. Inizialmente si affiliò ad una associazione di Castelferreti, poi ne costituì una a Pesaro, che dopo varie sedi occasionali e provvisorie, ha ora questa sede permanente, che svolge numerose attività”.

-Quali sono le attività?

“Innazittutto la finalità principale è il sostegno psicologico e un auto mutuo soccorso, e per questo motivo abbiamo costituito uno staff costituito da una psicologa, una oncologa e una nutrizionista e stiamo cercando anche un fisioterapista. Ma gli incontri piscologici che sono settimanali non sono sufficenti e per questo motivo stiamo sostenendo le nostre socie colpite dal tumore al seno anche con altre terapie: danza terapia e creazione delle emozioni, che si devono sciogliere e permettere di sviluppare una spiritualità generale che è di grande aiuto. Inoltre organizziamo incontri sull’alimentazione fondamentale per evitare lo sviluppo delle recidive”.

-Qual’è la situazione della mortalità delle donne per tumore al seno a Pesaro?

“Le statistiche dicono che la mortalità è diminuita perchè la medicina fa passi avanti, ma si è abbassata l’età di donne colpite anche sotto i 40 anni. Questo anche nella nostra associazione ci ha presentato casi di donne incinte con il pervenire del tumore al seno. Problematiche dunque più complesse. Fondamentale rimane la prevenzione con la mammografia”.

-Per farvi sempre più conoscere state organizzando varie iniziative?

“Sì, il 30 marzo organizziamo come associazione la rappresentazione TRE CIVETTE SUL COMO’, messa in scena dal teatro Accademia, che avrà la finalità di essere un evento di raccolta fondi per l’associazione “Noi come prima”. Il secondo appuntamento sarà sabato 13 aprile alle ore 20,00 presso l’hotel Baia Flaminia, dove organizzeremo come associazione che è affiliata a LILT una grande festa dal titolo UN FIORE PER LA VITA”.

-Vi è poi un nuovo servizio di consulenza medica?

“Si è attivo un servizio mensile di consulenza con la presenza di un medico oncologo, una psicologa ed una dietista. Il servizio è gratuito e aperto a tutte le donne, nell’ottica di offrire informazione e orientamento finalizzati alla prevenzione, alla diagonisi ed alla cura della malattia”.

-Qual è il messaggio che vuole lanciare alle donne colpite dal tumore al seno?

“Riscoprire noi stesse, deve essere il filo conduttore delle nostre attività e allo stesso tempo l’augurio che facciamo a ognuna di noi. Riscoprire noi stesse significa ritrovare quelle parti di noi che abbiamo abbandonato, dimenticato o magari mai conosciuto. La malattia toglie energie fisiche e psichiche e confonde la percezione della nostra identità con quella della malattia. Ma noi non siamo la malattia! Diventa importante allora ritrovare quella identità che ci caratterizza e contraddistingue, risvegliare la nostra personale unicità e magari riscopririci con nuove possibilità e capacità e nuovi desideri. IN ASSOCIAZIONE possiamo essere noi stesse,possiamo toglierci le maschere, permetterci un respiro in piu’ e riscoprire il valore di incontrare l’altro in una maniera piu’ vera, più profonda e complice”.

 

 

PAOLO MONTANARI
FOTO MARTA FOSSA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.