Il nuovo Sant’Arcangelo si mostra alla città – Giov. 21 Marzo, h. 17.30 – Sala Verdi di Fano. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

FANO- Ultime ore di attesa prima di poter ammirare le immagini del nuovo Sant’Arcangelo, l’edificio pubblico più imponente del centro storico di Fano. Render e planimetrie del progetto creativo di quella che diverrà “La Fabbrica del Carnevale”, saranno svelati giovedì 21 marzo, dalle ore 17.30, nella sala Verdi del Teatro della Fortuna (piazza XX Settembre) da Italo Rota, architetto e design di fama mondiale e autore del progetto creativo di ristrutturazione.

Il nuovo Sant’Arcangelo, complesso di corso Matteotti 66 (superficie di oltre 7500 metri, su tre piani. Prima sede del convento di Monache benedettine, poi sede del collegio di Sant’Arcangelo), è pronto ad aprirsi alla città nella sua nuova veste elaborata da Rota per rappresentare vocazioni culturali proprie della citta di Fano. Tra queste: il Carnevale, il Jazz, la sua storia romana, l’enogastronomia. Sarà uno spazio moderno, di aggregazione, ricreazione. Il Sant’Arcangelo rinnovato oltre a diventare un segno originalissimo della modernità a Fano, sarà anche lo “strumento” per sperimentare e attivare processi di rigenerazione urbana, occasioni di “fare città”.

Italo Rota lo aveva anticipato nel marzo 2016 quando raccontò di una “vertigine prevista al centro dello spazio museale” presa in prestito dall’ordine gigante di Vitruvio; “di superfici ridotte per aumentarne la razionalità”; dell’eliminazione dell’energia elettrica anche all’interno del ristorante; di un luogo, un laboratorio della creatività “che verrà sprigionata dalla musica (che sarà ovunque) e dal Carnevale (che farà da tessuto connettivo)”.

Durante l’appuntamento, che si annuncia di grande impatto emotivo, Italo Rota racconterà l’evoluzione delle suggestioni raccontate negli incontri che si sono svolti nel 2016 in progetto creativo. Ci saranno proiezioni, immagini e un plastico che aiuterà i presenti nella sala Verdi a immergersi nei nuovi spazi del complesso.

Il via ai lavori del progetto lanciato a marzo 2016 dal sindaco Massimo Seri e dal vice sindaco e assessore alla Cultura e Turismo Stefano Marchegiani è previsto entro il 2019.

 

Omnia Comunicazione

Alessandra Gasparini | Ufficio Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.