La Paspa Pesaro vince e convince a Benevento

E’ una Paspa Pesaro irresistibile quella vista a Benevento, da dove torna con un altro pezzetto di biglietto per la permanenza in serie A. La vittoria per 43-27 è di quelle da ricordare, figlia di sei mete e di una partita giocata dall’inizio alla fine a testa alta, dove ha cercato di imporre sempre il proprio gioco. Si sapeva che Benevento avrebbe cercato di imporre la sua mischia e allora Pesaro ha risposto con un gioco tutta velocità e difesa. Se i campani allora hanno conquistato due mete tecniche su tre grazie a due mischie sui cinque metri, Pesaro dal canto suo ha spinto con i suoi tre quarti. Mokom ha trovato due mete, Melegari schierato all’ultimo a estremo visto l’infortunio in riscaldamento di Martinelli, ha fatto altrettanto e poi a schiacciare anche Joubert, in netta ripresa dopo l’infortunio, e Antonelli. “I ragazzi sono stati bravi a mettere in campo quanto provato in queste settimane – racconta un davvero felice Nicola Mazzucato durante il rientro dalla lunga trasferta – L’attacco era una nostra carenza e nonostante non sia ancora preciso l’equilibrio fra il gioco al piede e quello alla mano, ma abbiamo fatto noi la partita. Unico neo, l’abbiamo chiusa un po’ troppo tardi, ma son o cinque punti d’oro”. Quale la chiave del match? “L’atteggiamento. Abbiamo attaccato tanto, a partire da Fulvi che ha cercato di mettere in difficoltà la difesa avversaria a tutti i nostri trequarti. Atleticamente siamo stati molto presenti e reattivi”. Una partita in cui erano assenti tanti titolari, ma i sostituti non li hanno fatti rimpiangere: “Si sono mossi tutti bene, da Sanchioni a Venturini che hanno fatto la staffetta in seconda linea con Uili, a Melegari schierato all’ultimo come estremo, a tutti quelli che sono entrati dalla panchina”. Per Pesaro ora 16 punti di vantaggio su Benevento ultimo in classifica e un punto guadagnato su L’Aquila e Medicei oggi vittoriosi: “Un passo alla volta. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi e alla prossima sfida in casa contro L’Aquila, una sfida salvezza determinante. Anche perché poi avremo le ultime quattro partite contro le prime quattro in classifica”.

 

Paspa Rugby Pesaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.