Il Pepaccio al Carnevale di Pesaro

I festeggiamenti del Carnevale si svolgono attraverso pubbliche parate in cui dominano elementi gioiosi e fantasiosi. Il Carnevale guarisce ogni male, a Carnevale ogni scherzo vale: penso che esso sia la conferma ufficiale del profondo bisogno di non essere se stessi, almeno per un giorno. D’altra parte il mondo è un vasto teatro in cui ognuno interpreta la sua parte con la maschera sul naso. Ma per il mio amico Pepaccio, alias Giuseppe Bailetti, truccato da formosa contadina ruspante (magari un po’ racchia) per l’allegoria proposta dalla Parrocchia di Santa Maria delle Fabbrecce (FESTA CONTADINA), il Carnevale, con la sua allegria e gioia di vivere, non è un periodo limitato a Febbraio-Marzo, ma si sposa felicemente per tutto l’anno grazie al suo carattere solare, mediterraneo e ironico.

MASSIMO MAGI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.