Feste in spiaggia, Ricci: “Rigidi sulla sicurezza ma flessibili sul ballo: andremo avanti”

‘Sindaco diamoci un taglio’ con l’hair designer Campisi. «Incidenti sulle strade diminuiti, non torniamo alle stragi del sabato sera»

 

PESARO –  L’hair designer Andrea Campisi è di ritorno da Sanremo, dove si è dedicato al look degli artisti del Festival. «Dicono che riesci a fare ricrescere e allungare i capelli. Proviamoci», dice Matteo Ricci tra il serio e il faceto. Per il resto il sindaco tiene il punto sulle feste in spiaggia: «Andremo avanti come tutte le altre estati. Non si torna indietro. Vogliamo che i ragazzi si divertano qui: una città più vivace è più sicura. Un risultato di cui siamo orgogliosi è la drastica diminuzione delle stragi del sabato sera. Tanti giovani non sono più costretti a mettersi per strada, verso la Romagna, rischiando la vita. Prendere la bici d’estate e rimanere a Pesaro, per un ragazzo, è un elemento di sicurezza». Riepilogo: «Abbiamo permesso a ogni stabilimento di fare una festa a settimana. Il problema della sicurezza non c’è. L’unica questione, venuta fuori lo scorso anno, è che in teoria la licenza dei bagnini per le feste è legata all’ascolto musica. E quindi non si potrebbe ballare». Tuttavia: «Se un bagnino lavora in nero, o vende alcolici ai minorenni, è giusto che venga penalizzato». Ma sul tema del ballo, specifica Ricci, «bisogna chiudere un occhio. Perché a Pesaro, al momento, non ci sono locali di pubblico spettacolo. E allora significherebbe rimettere i giovani nelle macchine. A mio avviso la priorità assoluta è fare in modo che non ci siano incidenti nelle strade. Anche prefettura e questura sono d’accordo. Lo scorso anno c’è stato un inghippo che ha spaventato i gestori, ma l’abbiamo chiarito. E andremo avanti così». La sintesi: «Bisogna rispettare gli orari e i limiti sui decibel. E siamo molto rigidi su tutte le questioni di sicurezza. Ma sul tema del ballo serve flessibilità». Si va avanti tra bicipolitana, parcheggi, asfalti. Passando per la sperimentazione della rotatoria in largo Tre Martiri: «Per ora non mi soddisfa. E’ migliorato l’ingresso e l’ uscita da Soria, ci sono stati benefici per pedoni e ciclisti. Ma è aumentata la coda in uscita da Pesaro negli orari di punta. I tecnici hanno fatto qualche modifica: aspettiamo ancora qualche giorno. Poi decideremo se mantenerla, fare altri aggiustamenti o tornare indietro». Sterzata sul museo rossiniano a Palazzo Antaldi: «Contiamo di inaugurarlo entro fine aprile». Sulla mancanza di postazioni bancomat in zona mare: «La Bcc di Gradara ha rilevato i locali della vecchia Banca delle Marche in viale della Repubblica. E quindi lì aprirà un nuovo sportello con bancomat. Stiamo valutando, in aggiunta, se è possibile mettere altre postazioni nei nuovi bagni pubblici a pagamento da realizzare in viale Zara (oltre che in via Oberdan, ndr). Che diventerebbero una sorta di area servizi».

(f.n.)   

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.