Assemblea ordinaria degli iscritti all’Associazione Diabetici di Pesaro

PESARO -Presso la Sala riunioni del Circolo Cittadino G. Rossini, in piazza Europa 14, si è svolta recentemente un’assemblea ordinaria dell’Associazione Diabetici di Pesaro.

Si è trattato di un importante appuntamento nel corso del quale, dopo l’approvazione all’unanimità del bilancio consuntivo 2018 e del preventivo 2019, si è passati all’elezione del Consiglio Direttivo che, al termine della votazioni, ha visto emergere i primi sette soci che costituiranno il nuovo consiglio direttivo e da cui scaturiranno il nuovo Presidente e due vice Presidenti.

Questi i nomi: Pini Susy, Ansolini Sergio, Muratori Paolo, Avantifiori Isabella, Tecce Maria, Francolini Matteo, Di Serio Valerio, Nigosanti Orlando, Vigiano Carlo e Contardi Francesca.

Dapprima, il presidente uscente, Paolo Muratori, ha portato i saluti ai presenti e alle autorità: così il presidente Aspes Luca Pieri, che lo ha fatto a nome del sindaco di Pesaro, Matteo Ricci.

Il presidente Paolo Muratori ha poi svolto una ricca e toccante relazione sui trent’anni di attività dell’Associazione a disposizione dei diabetici ed ha evidenziato le principali attività svolte nel 2018: promozione della prevenzione e cura della malattia diabetica attraverso la sua conoscenza non solo nei confronti dei pazienti, ma di tutti; ottenimento di un migliore e più efficace funzionamento delle strutture sanitarie dedicate, grazie agli enti preposti e all’opinione pubblica; la tutela degli iscritti a fronte di qualsiasi difficoltà, anche giuridica, derivasse loro dalla malattia.

Inoltre Muratori ha presentato le principali attività svolte nel 2018, tramite: l’effettuazione di convegni, corsi, incontri formativi, educativi, tutti rivolti a far conoscere la patologia dibatica. La realizzazione, in collaborazione con le strutture sanitarie locali, di momenti significativi come la GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE, rivolti all’intera cittadinanza con l’effettuazione delle misurazioni gratuite dei valori glicemici sulla pubblica piazza, accompagnate da campagne informative e di sensibilizzazione sulla malattia; la promozione di camminate sociali, campi scuola estivi, nonché incontri ginnico/educativi come quello trimestrale di Galantara, conviviali e ricreativi, il tutto all’insegna del movimento e di una sana alimentazione. Fra queste va segnalata il 5 e 6 maggio 2018 ATTACCO AL CENTRO, evento caratterizzato da una parte congressuale, tenuta nella sala scuderie di Palazzo Gradari e una giornata di attività motoria e di giochi incentrati sul movimento, tenuta in Piazza del Popolo, che anche quest’anno si terrà il 3 e 4 maggio 2019.

Gli incontri sensibilizzativi e informativi sulla patologia diabetica sono in rapporto con il personale del Centro, per condividere l’attività da realizzare nell’anno, con la Direzione dell’Ospedale nella persona del dr. Berselli, accordo su trasparenza/condivisione, con i responsabili dei Servizi Diabetologici, con la Direzione ASUR Area Vasta 1 (Progetto Galantara, Assistenza domiciliare, con l’ATDM (FEDERAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI MARCHIGIANE DI TUTELA DEI DIABETICI), con FAND (FEDERAZIONE NAZIONALE ASSOCIAZIONI DIABETICHE), di cui era presente all’assemblea pesarese il vice presidente nazionale Emilio Augusto Benini, con i vertici del Comune di Pesaro., con il CSV, con la Croce Rossa e con le farmacie comunali con cui sono in corso varie convenzioni.

Ma veniamo ai dati che riguardano il centro diabetologico di Pesaro.

Muratori ha sottolineato che affluiscono al Centro di Pesaro, dove vi è una ottima struttura medica, podologa, dietista e infermieristica, 8000 pazienti contro i 4000 pazienti di Fano, con un organico uguale a quello del 2005 che aveva una stima di pazienti sui 4.800. Quindi un lavoro enorme che per Muratori ha delle ricadute come le attese fra le visite di controllo di circa 6 mesi (a fronte 3 delle linee guida); attese nell’ambito delle visite anche di ore, con perdita di mezzi pubblici da parte dei pazienti; gestione integrata con i medici di famiglia limitata a pochi medici; le Prime visite, specie se non urgenti, con lunghe attese; educazione sanitaria ed alimentare non adeguata. A fronte a queste luci ed ombre del centro diabetologico di Pesaro vi è in corso un PROGETTO sulla riorganizzazione e che prevederebbe la riduzione al minimo dei prelievi del sangue, mediante il ricorso a strutture esterne e/o al Centro ospedaliero di Muraglia; appuntamenti personalizzati nell’ambito dei controlli periodici; predisposizione di impegnative per i prelievi esterni da parte del Centro; esami esterni più completi; risparmio di tempo da parte del personale da dedicare all’educazione dei pazienti.

Una lode da parte del presidente uscente è andata all’Assistenza domiciliare, da parte dell’Asur – Area Vasta 1, che ha previsto l’assegnazione al servizio ADI di una unità infermieristica specializzata nella malattia diabetica. Si tratta, ha aggiunto Muratori, di un progetto unico nelle Marche e limitato anche su base nazionale.

E’ infine intervenuto il presidente dell’Aspes, Luca Pieri, che ha voluto presentare alcune novità come quella delle prenotazioni che si potranno fare non solo al CUP ma anche nelle farmacie comunali, dove si potranno ritirare anche i referti e le disdette delle visite. Un impegno delle Farmacie comunali che è indirizzato ai diabetici con uno sconto del 10% su alcuni servizi.

L’ADDETTO STAMPA
ASSOCIAZIONE DIABETICI DI PESARO
PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.