Presentazione di Studia Oliveriana. Quaderno 3

Lunedì 18 febbraio alle ore 17,30 presso la sala Passeri della Biblioteca Oliveriana di Pesaro (via Mazza, 97) il prof. Marco Cangiotti, docente di Filosofia politica presso l’Università degli studi ‘Carlo Bo’ di Urbino, e il prof. Guido Arbizzoni, già docente presso la medesima Università e condirettore della rivista “Studia Oliveriana”, presentano il quaderno n. 3 di “Studia Oliveriana”, dal titolo Teologia e libertà. Tra ricerca teologica e possibilità storica attraverso alcune bibliografie oliveriane.

A 500 anni dalla pubblicazione di Utopia di Tommaso Moro e dalla rottura della Chiesa di Roma con l’avvio dello scisma luterano la Biblioteca Oliveriana di Pesaro in collaborazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Urbino promosse per il primo semestre del 2017 un ciclo di incontri di natura storica su temi teologici intitolato Teologia e libertà.

A partire da alcuni testi conservati presso la nostra Biblioteca, per la prima volta la più antica istituzione culturale della città cercò di esplorare un ambito del pensiero umano che fuoriusciva in modo evidente da quelli solitamente frequentati in decenni di attività e provò a farlo mettendo in luce, con conversazioni su autori e figure emblematiche, aspetti e temi (resi marginali o del tutto rimossi) che avevano cercato di aprire la riflessione teologica al confronto con i processi storici di emancipazione e di liberazione umana. Magari riscoprendo teologi, filosofi e pensatori – quasi sempre “di frontiera”, spesso di matrice cristiana – tesi all’incontro con altre teologie, discipline e culture in un contesto di relazione con un mondo in divenire, fino a determinare, in alcuni casi, una vera e propria sperimentazione di nuovi modelli civili e sociali.

Tutto questo, ovviamente, senza la pretesa di un’intrusione indebita in ambiti culturali e filoni di ricerca di competenza di altre istituzioni ma con la modestia e la volontà di contribuire ad illuminare alcuni passaggi decisivi della storia europea e mondiale ad un pubblico più vasto rispetto a quello degli specialisti in cui i singoli momenti storici si erano (e si sono) pesantemente intrecciati con fenomeni religiosi spesso conseguenti a diverse visioni teologiche del mondo (e sul mondo), i cui indizi e le cui tracce sono ancora rintracciabili all’interno del consistente patrimonio bibliografico dell’Oliveriana.

L’idea di mettere a fuoco l’intreccio teologia/libertà si traduce ora, a due anni di distanza, nel Quaderno n. 3 di “Studia Oliveriana”, quarta serie, con la pubblicazione – a cura di Maria Grazia Alberini e Marco Savelli – delle conversazioni tenute allora e, in alcuni casi, di stralci delle stesse a partire dal contributo di Salvatore Frigerio sull’originale opera del monaco umanista camaldolese Ambrogio Traversari, figura ponte tra la Chiesa di Roma e la Chiesa d’Oriente attorno alla metà del ‘400 – in particolare durante i lavori del Concilio di Ferrara/Firenze – e, in parte, figura anticipatrice di alcuni aspetti e contenuti della Riforma del secolo successivo, per proseguire con quello di Luigi Alfieri sul rapporto tra Lutero, il promotore della Riforma, e la concezione moderna di libertà nel quale si colloca il rapporto conflittuale di quest’ultimo con la rivolta dei contadini – la celebre Bauernkrieg – e con il “teologo della rivoluzione” Thomas Müntzer. Seguono, quindi, le brevi note biografiche curate da Graziano Ripanti sull’originale figura del filosofo tedesco Franz Rosenzweig, figura sospesa, all’inizio del secolo scorso, tra ebraismo e cristianesimo, per chiudere con Carmelo Dotolo, il cui contributo ripercorre le complesse vicende delle teologie latino-americane del XX secolo, dalla “teologia della liberazione” – Gustavo Gutierrez -, passando attraverso l’opera del padre gesuita Rutilio Grande, fino alla corrente “teologia del popolo”, di cui è espressione Jorge Mario Bergoglio, l’attuale papa.

Marco Cangiotti, professore ordinario di Filosofia politica nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi ‘Carlo Bo’ di Urbino e vicedirettore del biennio di alta specializzazione in Scienze religiose della stessa Università, già allievo di Italo Mancini, si è occupato in modo particolare del rapporto tra politica e religione.

Tra le sue opere: L’ethos della politica. Studio su Hanna Arendt, Quattroventi, 1990; L’uomo giusto. Esperienza etica e esperienza politica, Morcelliana, 1999; Modelli di religione civile, Morcelliana, 2002; Sull’universalità della democrazia, Morcelliana, 2008. È autore di moltissimi articoli ospitati in riviste di prestigio.

Per oltre un decennio è stato redattore capo della rivista “Hermeneutica”. Papa Benedetto XVI l’ha insignito dell’ordine di San Silvestro. Dal 2007 al 2010 ha fatto parte della giunta esecutiva della Società italiana di filosofia politica. È presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro.

Guido Arbizzoni, già professore ordinario di Filologia italiana nell’Università degli studi ‘Carlo Bo’ di Urbino, si è occupato in particolare della tradizione letteraria italiana dal Quattrocento al Seicento, con studi sulla letteratura di corte, sul poema epico ed eroicomico, sul romanzo del Seicento con edizioni di testi, monografie, articoli e interventi in convegni nazionali ed internazionali. Ha fatto parte della redazione di Historica Pisaurensia ed ha contribuito ai voll. III e IV (Pesaro nell’età dei Della Rovere e Pesaro dalla devoluzione all’Illuminismo) con saggi sulla letteratura e sugli spettacoli di corte. Ha curato l’edizione, con traduzione e commento, delle ‘Iocundissimae disputationes’ di Martino Filetico (protagonisti Battista e Costanzo Sforza) e ha studiato i documenti che tramandano memoria della festa per le nozze di Costanzo Sforza e Camilla d’Aragona. Un interesse costante ha dedicato alla ‘letteratura delle immagini’ tra Cinque e Seicento (emblemi e imprese).

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti

Info: Biblioteca Oliveriana Pesaro, tel. 0721.33344; biblio.oliveriana@provincia.ps.it, http://www.oliveriana.pu.it

 

Brunella Paolini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.