La ‘Compagnia del Montefeltro’ presentata alla BIT di Milano

Iniziative di promo commercializzazione per il progetto sostenuto dalla Repubblica di San Marino e dalle Regioni Marche ed Emilia Romagna

Grande interesse per il progetto ‘Compagnia del Montefeltro’ presentato lunedì 11 febbraio alla Borsa Internazionale del Turismo (BIT) di Milano, nello spazio espositivo della Regione Marche.

Obiettivo del progetto, promosso da Confesercenti e che coinvolge oltre duecento imprese del territorio, è quello di creare un vero e proprio ‘prodotto Montefeltro’ per promuovere la regione storica divisa tra i territori di Marche, Romagna e Repubblica di San Marino come un ’unicum’ da un punto di vista turistico e far sì che il territorio raggiunga un’attenzione turistica almeno pari a quella di altre regioni storiche italiane ed europee che stanno costruendo la propria fortuna proprio sulle radici storiche e culturali che le caratterizzano.

A presentare il progetto sono stati i responsabili dei Tour Operator che si occupano delle iniziative di commercializzazione della ‘Compagnia’: Adolfo Ciuccoli per Tuqui Tour (Fano) e Bruno Bernabei per Costa Hotel (Riccione). Nell’occasione, sono stati illustrati e distribuiti pacchetti turistici ad hoc che coinvolgono produttori, operatori e strutture ricettive del Montefeltro e che saranno veicolati nelle fiere di settore in Italia e all’estero.

Da sottolineare come la ‘Compagnia del Montefeltro’ si avvalga anche dell’importante supporto della Repubblica di San Marino e delle Regioni Marche ed Emilia Romagna, che si sono impegnati a compartecipare per un biennio alla promo-commercializzazione del progetto. In particolare le due Regioni, con proprie risoluzioni, hanno condiviso l’obiettivo “di strutturare e proporre il Montefeltro come area ad alta qualità ospitale e culturale” impegnandosi, inoltre, a promuovere un accordo che coinvolga, oltre alle due Regioni, anche il territorio di San Marino “al fine di trovare forme di sostegno congiunte nell’ambito dei rispettivi impianti legislativi per lo sviluppo turistico e sociale dei territori di confine tra Marche ed Emilia Romagna espresso in modo concreto dal progetto ‘Compagnia del Montefeltro’ anche attraverso la valorizzazione del ruolo del Parco Interregionale del Sasso Simone e Simoncello”.

Un progetto, insomma, condiviso da più territori, compartecipato da Enti e realtà associative, ed attento a promuovere l’identità di una regione che non è tracciata sulla carta, ma che può vantare confini disegnati da secoli di storia, di cultura e di tradizioni locali.

CONFESERCENTI PESARO URBINO

Via Salvo D’Acquisto, 7 – 61121 PESARO

http://www.confesercentipu.itinfo@confesercentipu.itFacebook

 

Nella foto i relatori Compagnia del Montefeltro: da sin. Bruno Bernabei e Adolfo Ciuccoli

One Reply to “La ‘Compagnia del Montefeltro’ presentata alla BIT di Milano”

  1. Meglio tardi che mai ! Un’iniziativa lodevole che avrebbe dovuto essere stata portata avanti molto fa per fare sistema di un territorio, il Montefeltro, pieni di grandi identità da promuovere. Purtroppo finora gran parte dei responsabili a vario livello di questo territorio non l’hanno capito, anche perchè divisi amministrativamente su più regioni/stati. Non sapevano già che esiste per questo territorio. a livello legislativo turistico, la possibilità di creare un Sistema turistico locale con il coinvolgimento di operatori pubblici e privati ? Altro che fare referendum per passare da una regione all’altra ! per sentirsi più romagnoli che marchigiani !

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.