Settimana rossiniana chiude 150esimo, Ricci e Vimini: “Anno magico, ma su musica e cultura rilanceremo da subito”. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Città in festa con le lanterne di Marras per il ‘Non compleanno’  del Cigno: 28 appuntamenti dal 23 febbraio al 3 marzo. Entra il Rof con ‘La Cambiale di Matrimonio’ dei giovani

 

PESARO –  Le lanterne d’artista di Marras da Alghero, i Concerti dal Balcone, La Cambiale di Matrimonio del Rof in versione young. E ancora: la musica degli artisti in primo piano, dai Virtuosi Italiani ai Maestri della South Korean Voice Orchestra, passando per il violoncello di Silvia Chiesa e il pianoforte di Maurizio Baglini. Quindi spettacoli (tra cui l’omaggio ironico di Paolo Cevoli, con la sua ‘Rossini compilation’), conferenze, racconti, mostre, dialoghi per immagini, laboratori per bambini. Solo per citare alcuni esempi. La città si mobilita nei luoghi della cultura per la «settimana rossiniana» (dal 23 febbraio al 3 marzo). In occasione del ‘non-compleanno’ del Cigno, che chiude formalmente il 150esimo. A presentare il programma, nel dettaglio, il vicesindaco e presidente del Rof Daniele Vimini: «L’iniziativa è entrata definitivamente nelle aspettative dei pesaresi. E cresce ulteriormente con 28 appuntamenti». Tutte le arti saranno coinvolte. «Ma il salto di quest’anno non è scontato – rileva Vimini -. La Cambiale di Matrimonio realizzata dal Rof con giovani interpreti, ampliata a un altro pilastro del territorio come la Scuola di scenografia di Urbino, è una scommessa importante». Al tavolo anche il sovrintendente del Rof Ernesto Palacio, Gilberto Santini (Amat) e Catia Amati (Fondazione Rossini).

RILANCIO  – Spiega il sindaco Matteo Ricci: «E’ stato un anno magico per la città. Ma le celebrazioni non sono un punto d’arrivo: da qui ripartiremo». Il sindaco pensa a un evento specifico «da organizzare a marzo, dove racconteremo quello che è accaduto in questi mesi nel mondo. Eventi rossiniani dalla Francia alla Grecia, passando per Giappone e Corea del Sud. Grazie alla legge speciale abbiamo avuto l’opportunità di rappresentare la bellezza italiana nel mondo. Un trampolino di lancio per Pesaro, in termini di promozione». Rilancio immediato del sindaco: «Non scherziamo sulla candidatura a città europea della cultura 2033. Vorremmo farlo insieme a Urbino, perché l’abbinamento ci darebbe una forza straordinaria. Ci metteremo subito al lavoro, concluso il 150esimo». Per Ricci, «c’è una città che vuole vivere sempre più di cultura, con la musica elemento di traino. Anche destagionalizzando». All’interno del disegno, «insisteremo su tre periodi fissi». Ovvero: «La stagione del Rof, che ha già toccato livelli eccellenti. Quindi il weekend di novembre che ruota intorno alla data di Santa Cecilia, dove abbiamo già sperimentato la ‘Notte Bianca della musica’. Infine, la settimana del ‘non compleanno’ di Rossini, cioè l’ultima di febbraio. Dove anche il Rof, da quest’anno, ha messo piede in modo consistente». Insomma: «Tre momenti per provare ulteriormente ad attrarre turismo culturale». La sintesi: «Finalmente abbiamo una strategia chiara, che sta coinvolgendo tutti i soggetti: le istituzioni musicali, gli albergatori, i commercianti». Per chiudere il 150esimo, «dovevamo vestire la città a festa – continua il sindaco -. Lo faremo con le lanterne artistiche di Alghero, personalizzate sul tema della musica dal Mengaroni. Che renderanno la città ancora più magica». Sul museo rossiniano: «Siamo fiduciosi di riuscire ad aprirlo entro aprile».  Mentre per l’auditorium «presumibilmente i lavori si concluderanno tra la fine dell’anno e l’inizio del 2020, in base al cronoprogramma della ditta».

LA SETTIMANA – «Sabato 23 febbraio – si legge nel programma degli organizzatori -, dalle ore 18, via Rossini s’illumina di ‘Elucefu’ con le struggenti lanterne d’artista da Alghero, uscite dalla fantasia di Tonino Serra e ‘vestite’ dallo stilista Antonio Marras con gli accessori disegnati da Giorgio Donini. Alle 19, dal Balcone di Casa Rossini, il ‘Concerto’ a cura dell’ Accademia Rossiniana Alberto Zedda del Rossini Opera Festival con Claudia Muschio (soprano), Carles Pachón (baritono) e Tamuna Giguashvili (pianoforte). Alle 20 al Circolo Arci Villa Fastiggi (Piazza Lombardini), ‘Rossini Party. Rossini Street Friends, dj set & Pizza Rossini’ a cura di Periferica, Quarto quartiere e Arci (ingresso libero).

Domenica 24 febbraio appuntamenti sin dal mattino. Alle ore 11 a Palazzo Mosca la Filarmonica Gioachino Rossini presenta ‘La bottega fantastica di Rossini. La musica sinfonica. Guida all’ascolto’ a cura di Mario Totaro (ingresso libero) e sempre alle 11 al Teatro Rossini la ‘Passeggiata nel teatro segreto. Rossini è (anche) un teatro!’ a cura di Cooperativa Teatro Skené (prenotazione necessaria 339.6565106 – biglietto 8 euro). Alle 12.15 a Casa Rossini, ‘Direzione Buenos Aires. L’arte di farsi amare da Rossini a Piazzolla’, appuntamento a cura di Rossini International e Museo Storico Benelli, un viaggio tra opera e tango (ingresso libero). Alle ore 16.30 a Palazzo Mosca, ‘Io, Gioachino Rossini e il pianoforte’, un racconto-concerto alla mostra “Rossini 150”, a cura di Museo del Pianoforte Storico e del Suono di Accademia dei Musici (ingresso 20 euro – prenotazione obbligatoria a Pesaro Musei), con Claudio Veneri al pianoforte, Valerio Veneri (testi), con Pamela Lucciarini soprano e Stefano Gagliardi tenore (ingresso 20 euro, prenotazione obbligatoria 0721.387541). Alle famiglie è dedicato lo spettacolo delle 17 al Teatro Sperimentale: ‘Figaro. Largo al factotum! Il Barbiere di Siviglia’ di Fabrizio Bartolucci e Sandro Fabiani nell’ambito di Andar per fiabe al profumo di Rossini promosso da Amat (biglietti da 5 a 8 euro). Alle ore 18 al Teatro Rossini, le ‘Celebrazioni rossiniane’ a cura di Ente Concerti con Silvia Chiesa (violoncello) e Maurizio Baglini (pianoforte) rossiniane (biglietti da 7 a 20 euro).

Martedì 26 febbraio alle ore 11 conferenza stampa della Fondazione  Rossini nella sala dei Marmi di Palazzo Olivieri; alle 17.30 l’Auditorium di Palazzo Montani Antaldi ospita ‘Uno alla volta, per carità! Storie di personaggi alla corte di Rossini’ a cura di Sergio Ragni per la Fondazione Rossini (ingresso libero). Alla Chiesa dell’Annunziata alle ore 21, ‘Aria ai mantici. Omaggio a Gioachino Rossini’ con I musicisti dell’Accademia fisarmonicistica italiana e la partecipazione di Claudio Jacomucci (fisarmonica) e Simone Spinaci (chitarra), promosso da Amat; (biglietto cortesia 3 euro).

Appuntamento  internazionale ed esclusivo a cura di Amat, mercoledì 27 febbraio, all’Auditorium Pedrotti, ‘I Maestri South Korean Voice Orchestra’ (47 elementi) diretti da Jaemoo Yang, con Angelina Kim al pianoforte e Alberto Casadei al violoncello, special guest, in un affascinante programma dedicato a Rossini e non solo per coro; (ingresso libero).

Giovedì 28 febbraio si apre con ‘Rossini in pediatria’, un progetto di Filarmonica Gioachino Rossini che promuove la musica del Cigno di Pesaro tra i bambini ospedalizzati, in collaborazione con Azienda Ospedaliera San Salvatore di Pesaro, Abio Associazione Bambini in Ospedale e Comune di Pesaro. Alle ore 18 alla Chiesa dell’Annunziata, la presentazione del libro ‘Rossini!’ di Matthieu Mantanus con illustrazioni di Alessandro Baronciani, edito da Feltrinelli, alla presenza dell’autore e dell’illustratore (ingresso libero).

Ai più piccoli è dedicato il venerdì 1 marzo (ore 16.30) a Casa Rossini e Palazzo Mosca, ‘Un buon non compleanno! A me? A te!’, laboratorio per bambini a cura di Sistema Museo (ingresso 5 e 3 euro – prenotazione consigliata a Pesaro Musei). Alle ore 21 al Teatro Rossini, ‘La cambiale di matrimonio’ farsa comica in un atto su libretto di Gaetano Rossi e musica di Gioachino Rossini, realizzata dal Rossini Opera Festival in collaborazione con Amat, Conservatorio G. Rossini e Accademia di Belle Arti di Urbino; una coproduzione Teatro Lirico di Cagliari, eseguita dall’Orchestra del Conservatorio Statale di Musica G. Rossini diretta da Alessandro Bonato per la regia di Francesco Calcagnini e Davide Riboli (biglietti da 10 a 40 euro). L’appuntamento è preceduto il 28 febbraio da una prova generale riservata alle scuole superiori (ore 11). Sabato 2 marzo (ore 17) alla chiesa della Santissima Annunziata l’evento ‘Da oggi Rossini è ancora più dolce!’, un pomeriggio per scoprire ingredienti, ricetta e segreti del dolce “Dolce Rossini”, con Andrea Urbani, Maestro AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani). Alle 18.30 al Centro Arti Visive Pescheria l’inaugurazione della mostra ‘Fabio Barile e Domingo Milella – Le Forme del tempo. Un dialogo per immagini’, a cura di Alessandro Dandini de Sylva. Al Teatro Rossini (ore 21), Paolo Cevoli è il protagonista di ‘Rossini compilation’, promosso da Amat, un omaggio ironico al Maestro e alle sue opere affidato al brillante attore romagnolo, affiancato dal quartetto Saxofollia con gli arrangiamenti di Michele Mangani e Stefano Caniato (biglietti da 10 a 20 euro).

Domenica 3 marzo alle ore 16.30, a cura di Museo del Pianoforte Storico e del Suono di Accademia dei Musici, all’interno della mostra “Rossini 150” presso Palazzo Mosca, ‘Il salotto europeo di Schubert e Rossini’, conferenza-concerto di Brunella Paolini con Pamela Lucciarini (soprano) ed Elisabetta Redeghieri al pianoforte (ingresso 20 euro – prenotazione obbligatoria 0721 387541). ‘Omaggio a Rossini’ è il titolo del concerto promosso da Ente Concerti in programma al Teatro Rossini alle 18 con I Virtuosi Italiani e Vincenzo Bolognese violino solista (biglietti da 7 a 20 euro)».

APPUNTAMENTI – «Nella casa natale del compositore, il 23, 24 febbraio e il 2 e 3 marzo ‘Figaro a disposizione dei visitatori per barba e capelli’ dalle 10 alle 13. A Palazzo Mosca, il 23 febbraio e 2 marzo, ‘Nella storia del pianoforte’, visita musicale guidata dal pianista concertista Alceste Neri agli strumenti della “Collezione Claudio Veneri” (Museo del Pianoforte Storico e del Suono di Accademia dei Musici) presso la mostra “Rossini 150” (biglietti 15 euro – prenotazione obbligatoria a Pesaro Musei). Dal 23 febbraio al 3 marzo aperture straordinarie di Casa Rossini, Palazzo Mosca-Musei Civici con la mostra ‘Rossini 150’ e Tempietto Rossiniano. Inoltre dal 19 al 28 febbraio sarà visitabile presso la Biblioteca San Giovanni (martedì – sabato orario 10.30 – 19 e domenica orario 15 – 19) ‘Il Viaggio a Reims in mostra’, l’esposizione delle copertine del programma di sala del capolavoro del Cigno, ideate e progettate dagli studenti del Liceo Artistico Mengaroni – sezione grafica in collaborazione con il Rossini Opera Festival. La Settimana Rossiniana è promossa da Comitati per le Celebrazioni Rossiniane, Comune di Pesaro, Regione Marche, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Amat in collaborazione con Conservatorio Rossini, Ente Concerti, Fondazione Rossini, Rossini Opera Festival, Sistema Museo e con L’Europa con noi per ripartire finanziato da Fesr Marche. Programma operativo regionale Por 2014-2020, main media partner Rai, sponsor Hera e Poste Italiane», concludono i promotori.

INFO E PRENOTAZIONI:  Biglietteria Teatro Rossini 0721 387621-20 mer – sab 17 – 19.30; nei giorni di spettacolo 10 – 13 e dalle 17; Biglietteria Teatro Sperimentale 0721 387548 il giorno di spettacolo 10 – 13 e dalle 16; Biglietteria Chiesa dell’Annunziata 334 3193717 il giorno stesso da un’ora prima dell’evento. Amat:  071 2072439 / 2075880; http://www.amatmarche.net;  http://www.teatridipesaro.it. Vendita on-line http://www.vivaticket.it. Call Center 071 2133600. Pesaro Musei 0721 387541  pesaro@sistemamuseo.it  | http://www.pesaromusei.it. Card Pesaro Cult € 3 (validità annuale).

 

Comune di Pesaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.