Nuovo incontro Venerdì 8 Febbraio ore 17,30. Sala Rossa Comune di Pesaro: Silvia Cuppini parlerà su Munch,l’uomo e la disperazione

Per il ciclo DAL PARADISO PERDUTO A 2001 ODISSEA NELLO SPAZIO. IL 2019 UN ANNO DA RICORDARE, a cura di Paolo Montanari, venerdì 8 febbraio alle ore 17,30 nella sala Rossa del Comune di Pesaro, la professoressa Silvia Cuppini, storica e critica d’arte svolgerà una riflessione su MUNCH: L’UOMO E LA DISPERAZIONE.

Malattia e pudore sono i due poli attorno ai quali ben presto si delinea il nucleo degli interessi artistici d Munch, il più importante pittore norvegese, a cavallo fra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento. Malattia e morte segnano l’infanzia e la giovinezza dell’artista, in particolare quella della sorella quindicenne Sophie, colpita da tubercolosi. Edvard quattordicenne, assiste con piena consapevolezza al decorso mortale della malattia. Da qui lo sviluppo di una elaborazione artistica, che parte dal celebre dipinto LA BAMBINA MALATA, che risente dell’influenza sullo stesso tema di Christian Krohg.

La critica storica considera giustamente il 1889 come l’anno decisivo per Munch. Esso iniziò con una grave malattia di Munch. Durante la convalescenza nasce il dipinto LA PRIMAVERA che oltre a fornire elementi biografici, testimonia ancora una volta le sue capacità artistiche. Il percorso di Munch diventerà sempre più articolato fino a giungere a IL GRIDO, di cui esistono oltre cinquanta versioni, e nel quale l’artista ripropone l’uomo da solo con la sua paura in una natura che non consola, ma che amplifica quel grido fino al cielo rosso sangue.
IL CICLO DAL PARADISO PERDUTO A 2001 ODISSEA NELLO SPAZIO. IL 2019 UN ANNO DA RICORDARE, è organizzato da Associazione culturale Pelasgo968 e Assonautica di Pesaro e Urbino con il patrocinio del Comune di Pesaro Assessorato alla Bellezza.
Ingresso libero

Ascensore per disabili

IL CURATORE
PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.