La Vuelle sfiora l’impresa contro Venezia (86-89)

La Vuelle sfiora la vittoria nel match casalingo contro la Umana Reyer Venezia. Per 38 minuti in vantaggio, la squadra di coach Boniciolli vede sfumare il successo nelle ultimissime fasi della gara, tra errori dovuti alla poca lucidità e polemiche per alcune decisioni arbitrali. I veneti conquistano i 2 punti con il risultato finale di 86-89, per la Vuelle resta una grande prestazione di squadra priva anche dell’infortunato Erik McCree.

Coach Boniciolli schiera in quintetto Blackmon, Shashkov, Murray, Artis e Mockevicius. La Umana Reyer risponde con Bramos, Vidmar, Haynes, Stone e Mazzola.

La Vuelle parte forte con 6 punti in 2 minuti, tutti firmati da Murray. Mazzola segna la tripla che accorcia le distanze, poi Artis entra in area e subisce il fallo del numero 22 veneto, realizzando anche il libero aggiuntivo (9-3). Haynes si fa sentire dall’arco per il -2 Umana, ma Shashkov subito dopo piazza la bomba del nuovo +5 al 5’, prima di lasciare spazio tra gli applausi a Zanotti. Coach De Raffaele manda in campo l’amatissimo ex Austin Daye per Mazzola: la Vuelle difende bene, Mockevicius domina in area e all’8’ coach Boniciolli manda sul parquet Tognacci per Murray. Blackmon realizza due bombe consecutive che accendono la Vitrifrigo Arena, capitan Ancellotti cattura un rimbalzo importante e fa 1/2 dalla lunetta. Il primo quarto si chiude con i biancorossi avanti 25 -18.

Si viaggia a ritmi alti anche nelle prime fasi del secondo quarto, con la schiacciata di Ancellotti che vale il 29-23 al 12’. Tonut accorcia il gap, ma la Vuelle è pienamente nel match. Il capitano piazza un’altra schiacciata conquistando anche un grande rimbalzo difensivo: coach De Raffaele è costretto al timeout a 7’36” dalla seconda sirena. Dominic Artis chiude un ottimo gioco da tre punti e al 15’ il tabellone è sul 34-27. I pesaresi giocano molto bene, arrivano a +14 e all’intervallo la Vuelle è avanti 53-38 con Blackmon già a quota 19 punti.

Il secondo tempo parte con i due liberi di James che valgono il +17, Venezia è in difficoltà: Murray mette a segno 4 punti di fila che fanno esplodere la Vitrifrigo Arena. A 7’20” dalla fine del terzo quarto i biancorossi sono sul 59-38. Dopo il timeout chiamato dalla panchina della Umana, Bramos prende il posto di Tonut e Daye dall’angolo infila la tripla con cui i veneti provano a rientrare in partita. Murray firma il suo 15° punto, Ancellotti commette il suo terzo fallo ed esce per Mockevicius. Daye è al suo terzo fallo; nella Vuelle entrano Zanotti e Blackmon per Shashkov e Artis. Monaldi dalla lunetta fa 2/2 per il 63-46 a 4’30” dalla fine del terzo quarto. La Vuelle al 27’ raggiunge il suo massimo vantaggio (65-46); i ragazzi di coach Boniciolli sono in un’ottima serata, mentre la Reyer fatica in entrambe le fasi di gioco. Mockevicius esce dopo il terzo fallo, con Ancellotti che torna in campo a sostituirlo. Haynes piazza due triple che mantengono vive le speranze ospiti (67-55 Vuelle a 40” dalla terza sirena). Bramos sulla sirena realizza il canestro che manda le due squadre all’ultima pausa sul 67-59 per i biancorossi.

L’ultimo periodo inizia con un fallo tecnico fischiato per proteste contro coach Boniciolli tra le proteste del pubblico. Stone riporta la Reyer a -5 e la panchina Vuelle chiama timeout a 9’11” dalla fine del match. Zanotti mette a segno un gran canestro al 33’ che vale il 73-65 ma Bramos subito dopo dall’arco accorcia (73-68 Vuelle). Daye in fase d’attacco commette fallo e subito dopo fallo tecnico, arrivando così a quota 5 e ad essere costretto a lasciare il parquet. Blackmon è una bocca da fuoco dall’arco e arriva al suo punto numero 27, Mockevicius da sotto riporta il vantaggio in doppia cifra. Tonut si accende dalla linea dei 3 punti (81-71 Vuelle al 36’). Zanotti commette il suo terzo fallo, Bramos è letale dai 6.75. A 3’10” dalla fine del match la Vuelle è avanti 83-78, le due squadre sono in bonus. Watt realizza due liberi per il -3 ospite. Artis prova la tripla senza fortuna, dall’altra parte invece Stone e Bramos non sbagliano e portano in vantaggio i veneti (83-86) a 1’34” dalla fine.

Dopo il timeout richiesto da coach Boniciolli, la Vuelle piazza la bomba allo scadere dei 24 secondi (86-86). I biancorossi conquistano un importantissimo rimbalzo difensivo, Blackmon prova a trovare da sotto il canestro del nuovo vantaggio ma senza riuscirci. Dall’altra parte Bramos dopo un’azione concitata riesce a catturare il rimbalzo che lo manda in lunetta. Fa 1/2, Artis sbaglia la tripla del possibile nuovo vantaggio. A meno di 2 secondi dal termine Blackmon è costretto al fallo su Bramos che dalla lunetta non fallisce. Blackmon da metà campo sulla sirena tenta la bomba che potrebbe portare il match all’overtime ma la palla non entra. Finisce 86-89, il miglior realizzatore del match è James Blackmon, autore di 29 punti in 36 minuti sul parquet. Per i biancorossi prossimo turno sul campo della capolista AX Armani Exchange Milano, domenica 10 febbraio alle 18:15.

Parola a Matteo Boniciolli, allenatore della Vuelle: “Sgomberiamo il campo dalla retorica: non esistono belle sconfitte. La difesa ha tenuto per tre quarti, poi siamo calati un po’. Il basket che abbiamo giocato è frutto di un impegno mentale e fisico nel lavoro di questo mese. Abbiamo lavorato bene sull’approccio alla partita: abbiamo iniziato bene e giocato a lungo un basket di grande qualità. Abbiamo difeso, ci siamo passati la palla eppure non è bastato”, ha detto il coach.

“Senza McCree non era facile, speriamo di recuperarlo per Milano. La panchina, pur con dei limiti, abbiamo dimostrato di averla. Il rammarico è non essere riuscito a dare un paio di minuti in più di riposo ad Artis. Dobbiamo trasformare questa arrabbiatura in qualcosa di positivo. Stiamo trovando una nostra identità, e questo ci consentirà di lavorare meglio”, ha concluso Boniciolli.

 

VL PESARO – UMANA REYER VENEZIA 86 – 89 (25-18; 53-38; 67-59)

VL PESARO : Blackmon 29, McCree ne, Artis 15, Murray 17, Conti ne, Tognacci, Ancellotti 3, Morgillo ne, Monaldi 3, Shashkov 4, Zanotti 7, Mockevicius 8 ALL. Boniciolli

UMANA REYER VENEZIA : Haynes 12, Stone 13, Bramos 22, Tonut 13, Daye 10, De Nicolao 2, Vidmar 3, Biligha 2, Mazzola 3, Cerella 1, Favretto ne, Watt 8 ALL. De Raffaele

Arbitri : Biggi, Paglialunga, Nicolini

Spett. : 3986

 

Ufficio Stampa VL

Ph. LucaToni

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.