Dalla Spy Story della Gioconda ai misteri irrisolti del Cenacolo. I segreti di Leonardo da Vinci

CONFERENZA ALLA SOCIETA’ OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO MARTEDI’ 23 GENNAIO ALLE ORE 17,00

Proseguono con successo e partecipazione di pubblico le iniziative da parte del comune e delle associazioni culturali, per ricordare I 500 ANNI DALLA MORTE DI LEONARDO DA VINCI. Mercoledì 23 Gennaio 2019, alle ore 17,00, la Società Operaia di Mutuo Soccorso organizza presso la sede storica dell’associazione, in via Cairoli n.53, una conferenza dal titolo: DALLA SPY STORY DELLA GIOCONDA AI MISTERI IRRISOLTI DEL CENACOLO: I SEGRETI DI LEONARDO DA VINCI. Dopo la presentazione del Presidente del Soms, dottor Emilio Melchiorri, il giornalista Paolo Montanari terrà la relazione su Leonardo Segreto in rapporto ai suoi due capolavori: LA GIOCONDA E IL CENACOLO. Partendo dai recenti studi, che in questo anno di celebrazioni saranno sicuramente arricchiti da nuove scoperte e rivelazioni, Montanari vuole sottolineare come la storia della Gioconda, il quadro più famoso al mondo, ha avuto diverse interpretazioni. Per anni gli scritti su Leonardo e la genesi del quadro da parte di Giorgio Vasari, sono stati alla base della ricerca scientifica e critica internazionale. Poi gli studi di Carlo Pedretti hanno iniziato a porre dei dubbi e hanno cambiato le fonti originarie del quadro, che si riferivano a Monna Lisa, moglie di Ser Giocondo, orientandosi sulla donna di corte urbinate Brandani e, successivamente, la stessa Isabella d’Este duchessa di Mantova che commissionò numerose opere d’arte e di fortificazioni a Leonardo nel suo breve soggiorno a Mantova. Fino ai recenti studi del professor Zapperi che smontano del tutto le interpretazioni fin’ora esistenti, sulla realizzazione della Gioconda in Italia. Secondo Zapperi infatti Leonardo realizzò il celebre ritratto ad Amboise in Francia, non per intero ma a pezzi. Ma vi sono altre storie fra il mistero e la spy story che ci legano alla Gioconda come il celebre furto avvenuto al Louvre, le sue nuove intepretazioni del sorriso e dello sguardo. Per il Cenacolo i misteri di tipo interpretativo, di tecnica pittorica, teologici si accentuano e fanno sì che le interpretazioni di critici d’arte, come Vittorio Sgarbi, architetti e restauratori, ci permettono oggi di giungere a particolari conclusioni. Anche se rimangono molti nodi da sciogliere. La serata sarà completata con letture tratte dagli scritti di Leonardo e schede critiche delle opere, da parte dell’attore Franco Andruccioli.

 

PAOLO MONTANARI ADDETTO CULTURALE DEL SOMS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.