Caso SPAR: le Istituzioni pesaresi escano dall’immobilismo e tutelino i lavoratori

Sembra non doversi arrestare la crisi che da più di 10 anni colpisce anche la nostra provincia, soprattutto nel settore mobile/legno, lo stesso che un tempo rappresentava la fortuna economica di un’intera Provincia. Dopo l’acquisizione ed il ridimensionamento di marchi storici come Febal e Berloni, in un’altra grande azienda pesarese, una delle ultime ormai, le maestranze hanno incrociato le braccia in attesa che il titolare dell’impresa Piergiorgio Vellucci, appena rientrato dalla Thailandia, comunichi le sue decisioni, mentre gli ultimi 100 dipendenti ancora in forza all’azienda attendono da 5 mesi il loro legittimo stipendio.

Il PCI di Pesaro esprime tutto il suo sostegno e solidarietà ai dipendenti, sollecitando il Comune di Pesaro e tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale ad uscire dal silenzio e dall’immobilismo, e ad adottare ogni forma di moral suasion nei confronti della famiglia Vellucci e degli istituti finanziari coinvolti nella vicenda.

CLAUDIO NIGOSANTI

Partito Comunista Italiano

Sezione di Pesaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.