Una Vuelle fantastica batte Torino all’overtime (102-98)

Ci sono match che non finiscono al 40’, ci sono match che sembrano persi e invece al termine la vittoria è ancora più bella. Quando una tripla entra allo scadere e ti porta al supplementare, l’inerzia è dalla tua parte. E alla fine vinci e il tuo pubblico esplode. La Vuelle batte la Fiat Torino dopo un overtime per 102 -98 nel primo match del 2019 (ultimo turno del girone di andata) alla Vitrifrigo Arena, conquistando 2 punti molto importanti in ottica salvezza.

Coach Boniciolli si affida a Blackmon, Zanotti, Artis, Mockevicius e McCree. La Fiat manda in campo Wilson, McAdoo, Hobson, Moore e Carr.

Il match si apre con la tripla dell’ex Dallas Moore. Zanotti e Artis portano la Vuelle avanti (4-3). Dallas replica dall’arco (4-6). La bomba di Wilson porta al primo timeout chiamato da coach Boniciolli. McCree da 3 porta la Vuelle a un possesso di distanza, con Blackmon che nell’azione successiva chiude un gioco da 3 punti per la partità a quota 13 al 5’.

Murray entra in campo al posto di Blackmon, con McCree che firma la tripla del sorpasso (18-15). Moore è in giornata e realizza altri 2 punti per la Fiat. Monaldi entra sul parquet per Artis, i ragazzi di coach Boniciolli difendono con intensità e Murray firma la tripla del +4. Carr dall’arco riporta a contatto le due squadre (21-20), prima dei tiri liberi del numero 4 ospite per il nuovo vantaggio Fiat. McCree piazza una gran schiacciata e subisce il fallo di Portannese. Il primo quarto si chiude con la tripla dell’ex Cusin che vale il 26-27.

Il secondo quarto inizia con molta intensità. McCree firma il suo 16° punto che vale il 32-31 Vuelle al 12’. La tripla di Wilson porta la Fiat a +1 (33-34). Al 16’ Monaldi e Zanotti entrano in campo per Murray (al suo terzo fallo) e Artis. Blackmon accorcia per il -2 Vuelle, ma Moore firma l’ennesima tripla del suo match per il 35-40 a 2’40” dall’intervallo. I biancorossi faticano in attacco e la Fiat con Jaiteh si porta a +6 a 100 secondi dalla pausa lunga. L’ultimo minuto del primo tempo si apre con la Vuelle che deve recuperare 10 punti di svantaggio. Blackmon realizza dalla media, l’ultima azione è di Torino: Moore tenta la bomba dagli 8 metri senza riuscirci. All’intervallo il tabellone è sul 41-49.

Il rientro in campo vede la Vuelle molto aggressiva e con due bombe consecutive di McCree e Artis si riporta a -2 a 8’27” dalla fine del terzo quarto. Gli arbitri fischiano un antisportivo a McAdoo e i biancorossi con due liberi firmati da Dominic tornano in parità a quota 49 al 22’. La bomba di Blackmon accende la Vitrifrigo Arena a 6’57” dalla fine del terzo quarto con coach Galbiati che è costretto a chiamare timeout sul 54-51 per i biancorossi. Zanotti firma il +3 a metà terzo quarto. La Vuelle lotta con grinta e intensità, ma la Fiat firma un break di 5-0 che la riporta avanti 56-58 a 4’06” dalla terza sirena. Coach Boniciolli chiama timeout. Moore e Poeta fanno male ai biancorossi. La tripla del numero 8 ospite costringe coach Boniciolli a un nuovo timeout. A 1’10” dalla fine del terzo quarto Torino è avanti 58-65. La terna arbitrale fischia il quarto fallo personale a capitan Ancellotti; Blackmon piazza la bomba del -4, Artis riparte in contropiede e subisce il fallo antisportivo di Cusin. Dominic in lunetta è impeccabile e sigla il -2 Vuelle a 30 secondi dal termine. Blackmon firma il punto numero 65, con Murray che realizza il 67-67 sulla sirena di fine periodo.

Gli ultimi 10 minuti partono con la tripla di Moore che vale il suo punto numero 25. Murray riporta la Vuelle a -1, Cusin risponde per il +3 Fiat (69-72). Blackmon piazza la bomba del pareggio prima del tap – in di Cusin per il 72-74. Zanotti fa esplodere l’Arena con la tripla dall’angolo che vale il 75-74, replicata subito dopo da Artis per il +4. Dominic ne piazza un’altra per l’80-76 del 35’. Wilson accorcia a -1 con l’ennesima bomba di giornata; Zanotti, alla sua miglior partita in maglia Vuelle, esce tra gli applausi di tutta la Vitrifrigo Arena per lasciare spazio a McCree. La Vuelle difende in maniera ottima e costringe la Fiat all’infrazione di 24 secondi. Moore piazza la tripla del -1 Fiat a 1’30” dalla fine, Blackmon entra in area e all’instant replay gli arbitri assegnano la rimessa alla Fiat. A 49” dalla fine del match la Vuelle è avanti 83-82, ma Wilson segna il canestro che vale il +1 (83-84) a 41” dal termine. Coach Boniciolli chiama timeout: la Vuelle perde palla e la Fiat a 27” ha il possesso palla. McCree commette 2 falli a 13” dalla sirena per andare al fallo sistematico. Wilson va in lunetta e fa 2/2. Sull’83-86 Artis ha la palla in mano e a 2 secondi dalla fine scocca la tripla che prende il ferro interno e cade all’interno del canestro. La Vitrifrigo Arena esplode per il pareggio a quota 86. La rimessa a 4 decimi dal termine è della Fiat che dalla tre quarti serve Moore che non trova la tripla della vittoria. Si va all’overtime.

Il supplementare inizia con i canestri di Carr e Moore (a quota 30) per l’86-90 a 4’23” dal termine. La Vuelle chiama timeout: McCree e Wilson realizzano da 3, poi Hobson commette fallo su Mockevicius che dalla lunetta fa 2/2 (91-93). Con due liberi la Fiat va sul 91-95 a 3 minuti dalla fine del match. Mockevicius va due volte ai liberi e riporta la Vuelle a – 2 (93-95). Wilson commette fallo su Zanotti che sbaglia il primo e mette il secondo (94-95) con Blackmon e Artis che realizzano due bombe eccezionale per il 5 Vuelle nell’ultimo minuto di gioco. Artis commette fallo su Wilson che tenta la tripla: il numero 0 Fiat fa 2/3 (100- 97) a 20 secondi dalla sirena finale. Sbaglia il terzo libero e la rimessa è di Torino che con 19 secondi ancora da giocare prova a riportarsi in parità. Carr tenta la tripla senza trovare il canestro, il rimbalzo è di Blackmon che subisce il quinto fallo di McAdoo. James in lunetta è impeccabile (102-97) a 11” dalla fine. Coach Galbiati chiama timeout: possesso Fiat per accorciare le distanze; Mockevicius commette fallo su Poeta che realizza il primo e sbaglia il secondo (102-98). Il rimbalzo che chiude il match lo cattura Egidijus: finisce qui, dopo 45 minuti di tensione e adrenalina pura la Vuelle torna alla vittoria che mancava dal 25 novembre e sale a quota 10 punti in classifica. Il miglior realizzatore di giornata è James Blackmon autore di 33 punti in 41 minuti e 31 di valutazione. Per i biancorossi prossimo match in trasferta: domenica prossima, 20 gennaio, alle 17:30 i ragazzi di coach Boniciolli saranno impegnati nella sfida salvezza del PalaCarrara contro la OriOra Pistoia.

Il coach della Vuelle Matteo Boniciolli, al suo esordio sulla panchina biancorossa, commenta in sala stampa la vittoria ottenuta contro la Fiat Torino all’overtime: ““Faccio i complimenti a Torino per la grande partita che ha fatto. Avevo bisogno di questa partita per capire che squadra ho a mia disposizione, gli allenamenti mi hanno fatto capire che sono stato accolto bene e questa vittoria la condivido con Massimo Galli. La cosa importante che ho detto ai giocatori è che vinceremo e perderemo, ma dobbiamo uscire da tutti i campi con l’orgoglio di quello che abbiamo fatto. Mai più fischiati dal nostro pubblico, mai più. Credo che se anche avessimo perso dopo un supplementare qualcuno ci avrebbe fatto comunque i complimenti. Si combatte e questa è la base”, ha detto.

“Nel primo tempo eravamo sotto di 8 punti, e il gap era dovuto ai canestri che abbiamo preso da ingenui con un allungamento della nostra difesa. Poi con molta energia e aiutati dal nostro pubblico abbiamo recuperato. Sarei molto contento se tra due settimane, al prossimo match che giocheremo qui, ci fosse una persona in più rispetto a quelle presenti oggi. Dobbiamo comprendere i nostri obiettivi, ora ci godiamo la vittoria ma proiettandoci sulla trasferta di Pistoia, che ha una squadra che non molla mai. Zanotti è stato un grande protagonista – ha aggiunto – gli allenatori devono avere coraggio di far giocare gli italiani e loro devono meritarselo. Gli americani arrivano dalla G – League ma non sanno cosa significhi lottare per la salvezza, hanno bisogno di tempo per capirlo. Ora ci attende una partita contro una squadra forte come Pistoia”, ha sottolineato.

“Artis era un po’ in crisi ma oggi ha realizzato i tiri decisivi, sono molto contento di quello che ha fatto in campo”, ha concluso.

Dopo il coach, in sala stampa anche Simone Zanotti, autore della sua migliore prestazione stagionale: “+Il coach vuole farmi giocare da 3, questa vittoria per noi è una boccata d’ossigeno, aria pura. Io continuo a lavorare anche se in un ruolo diverso rispetto a quanto fatto finora, devo abituarmi ma sono soddisfatto. Avevamo voglia di vincere, il coach ha parlato con tutti noi e ci ha spiegato cosa vuole da ognuno. Era fondamentale vincere oggi per andare a Pistoia con 2 punti in più, anche dal punto di vista del morale e mentale. La vittoria la dedico a me stesso”, ha detto.

VL PESARO – FIAT TORINO 102 – 98 (26-27; 41-49; 67-67; 86-86)

VL PESARO : Blackmon 33, McCree 28, Artis 20, Murray 4, Conti ne, Tognacci ne, Ancellotti, Alessandrini ne, Monaldi, Shashkov ne, Zanotti 8, Mockevicius 9 ALL. Boniciolli

FIAT TORINO : Wilson 23, Anumba ne, Carr 11, Hobson 6, Guaiana ne, Poeta 9, Cusin 10, McAdoo 4, Jaiteh 2, Stodo ne, Portannese 3, Moore 30 ALL. Galbiati

Arbitri : Paternicò, Baldini, Pepponi

Spett. : 3716

Ufficio Stampa VL

Ph. LucaToni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.