“Tutti sono utili…” Un racconto tutto fantasia e immaginazione che un papà e i suoi figli hanno ideato per il loro teatro dei burattini….

Tutti sono utili…

C’era una volta un vagabondo dall’aspetto trasandato che dormiva per strada e in particolare davanti ad un negozio di formaggio. Il suo nome era Ornado.
Aveva molti amici, sia uomini che animali, ma il suo migliore amico era Grindu (una papera), che ogni tanto si portava in città a trovare il suo amico Ornado e quando lo trovava “affamato” , lo salutava da lontano, altrimenti questi… l’avrebbe mangiato in un sol boccone.

Un bel giorno Grindu andò a far visita a Ornado e trovandolo per l’ennesima volta senza forza e denutrito gli disse:
Grindu: “Ma come? Stai sempre davanti ad un negozio di formaggi e sei sempre affamato, ma il venditore di formaggi non ti dà nulla? E i clienti che escono, non ti danno nemmeno un tozzo di pane?“.
Ornado: “Fossi matto! Il venditore di formaggi ce l’ha a morte con me, e anzi, tutte le mattine quando viene ad aprire il negozio e mi trova qui davanti a dormire mi caccia in malo modo tirandomi una secchiata d’acqua e dandomi delle violente pedate…… Uno di questi giorni mi farà del male sul serio!!! La gente che viene a comperare il formaggio mi dice solo che gli dispiace che io sia costretto senza casa, senza cibo, senza lavoro, al freddo e al gelo… Ma niente!!!”
Grindu: “Sai cosa farò per te amico mio? Qui dietro c’è un mercato di frutta, posso andare lì e procurarti almeno un frutto, oppure nel retrobottega del ristorante lasciano il pane del giorno prima, eeee…..che frutta ti piace?!
Ornado: “Banane e mele!”
Grindu: “Andrò e ti porterò quello che troverô!!!”

Dopo qualche minuto arrivó Grindu con un paio di banane, e quella sera Ornado dopo aver mangiato le banane si coricò come tutte le sere davanti al negozio di formaggio.
All’indomani il caprone Piero (produttore e venditore di formaggio) andò ad aprire il negozio e trovó Ornado di fronte alla serranda coricato sul fianco e svegliandolo in malo modo, disse…..:
Piero: “Ancora tu?? vattene da qui!!”
E tirandogli una secchiata d’acqua …..
P: “Puzzolente! Fannullone, un giorno o l’altro ti farò rimpiangere di essere nato!!!”
Ornado: “Mah……io…..”

Triste, perduto, denutrito, indebolito, rimase un giorno intero a piangersi e disperarsi chiedendosi:
Ornado: “Ma che vita è questa?! Io vorrei lavorare, mangiare, dormire in un letto e farmi una casa come tutte le persone normali…..nulla di più!”

Ma quella notte, una notte normale come tante altre mentre coricato sul fianco faticava a prendere sonno, a Ornado si avvicinarono due loschi individui malintenzionati Sauro (dinosauro) e Tauro (Minotauro).
Erano due ladri e volevano rubare nel negozio di formaggi, ma quando furono per forzare la serratura Ornado fece un sobbalzo….:
Ornado: “Ehi! Voi! Che cosa fate?!”
Tauro: “Senti, levati di mezzo, dobbiamo solo rubare formaggi!”
Ornado: “Non fino a che io sono qui!”
Sauro: “Di qui a poco sarai solo carne morta!”
Ornado: “Aiuto! Aiutooo, qualcuno mi aiuti ! Sono dei ladri!!!!”
In quell’istante passò di lì una guardia che attirato dalle urla, prese il fucile e correndo incontro ai ladri minacció:
Romolo: “Fermi o sparo!!!!non vi muovete !!!”
Essendo in trappola Sauro e Tauro furono bloccati e arrestati proprio mentre accorreva il “formaggiaro” Piero, il quale, ignaro dell’accaduto inveì contro Ornado.
Piero: “Fannullone! Ancora tu!?”
Romolo: “Se il tuo negozio non è stato rapinato, il merito è proprio di quello che tu chiami fannullone!“
Precisó sarcastico il poliziotto, e Piero restó esterrefatto e rivolgendosi a Ornado disse:
Piero: “Ma allora tu sei il mio salvatore!?”
Romolo: “Esatto!!!Tu lo hai sempre disprezzato e alla fine lui é stato a salvare il tuo negozio da una rapina”
Piero si rivolse a Ornado dicendo :
Piero: “Sai cosa ti dico? Da domani tu lavorerai con me, ti daró da mangiare e dormirai dentro il negozio al caldo!”
Disse soddisfatto e serafico.

E così fu… Da quel giorno Ornado lavorò stabilmente e dimorò all’interno della bottega del formaggio e i due divennero amici fidati (altroché titolare e garzone…); e sapete a chi andò da quel giorno il formaggio avanzato? Ad una papera che conosciamo bene….Grindu, che da quel giorno passa di lì ogni sera con l’acquolina e il suo cuore d’oro….ma chi sarà il nuovo bisognoso da aiutare per il pennuto ….?

FINE

Autori: Remigio, Francesco e Beatrice Uguccioni

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.