Agguato in pieno centro storico. Ucciso un uomo in via Bovio a colpi di pistola

PESARO – Questo pomeriggio, presumibilmente alle 18,30 circa, in via Bovio, nel centro storico della città, due killer incappucciati hanno teso un agguato ad un uomo di 51 anni, M.B., che stava rientrando a casa alla guida della sua autovettura. Non appena la vittima ha parcheggiato all’interno del garage della propria abitazione, i due gli hanno scaricato addosso almeno 20 colpi di pistola uccidendolo all’istante. L’uomo di origine calabrese, era fratello di un collaboratore di giustizia ed era scampato ad un precedente agguato nel luglio del 1995 a Rizziconi, in provincia di Reggio Calabria, nel quale lo stesso era rimasto gravemente ferito ed erano morti il padre ed un cognato, marito di una sorella. Il 51enne era sotto un programma di protezione speciale ed abitava a Pesaro con la sua famiglia da tre anni in una casa pagata dal Ministero degli Interni. Gli esecutori del delitto dopo aver agito (hanno scaricato addosso a M.B. i proiettili quando questo era ancora nell’abitacolo dell’auto e si apprestava a scendere), sono fuggiti a piedi nelle stradine adiacenti del centro storico. Almeno 20 i bossoli rinvenuti a terra dalla polizia e dai carabinieri, ma è probabile che siano stati esplosi ancora più colpi di pistola. L’omicidio è avvenuto a pochi metri di distanza dalla nota trattoria Da Sante. Sul posto è accorso il sostituto procuratore di turno. A coordinare le indagini insieme ai pm di Pesaro Fabrizio Giovanni Narbone e Maria Letizia Fucci, ci sarà anche Daniele Paci della direzione distrettuale antimafia di Ancona che in passato a Rimini si è occupato dei delitti della Uno bianca.

 

Rosalba Angiuli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.