Leonardo uno di noi – Pesaro ricorda Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla morte

LEONARDO UNO DI NOI – PESARO RICORDA LEONARDO DA VINCI A 500 ANNI DALLA MORTE, con un’iniziativa, la prima nelle Marche che si svolgerà Mercoledì 19 dicembre alle ore 17,00 nella Sala Rossa del Comune di Pesaro. L’evento culturale è organizzato dall’Associazione Pelasgo968 e da Assonautica di Pesaro e Urbino con il patrocinio del Comune di Pesaro Assessorato alla Bellezza, Regione Marche Assemblea Legislativa, Provincia di Pesaro e Urbino, Ordine degli Architetti di Pesaro e Urbino, Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino, Università agli studi Carlo Bo di Urbino, Comune di Urbino, Comune di Gradara, Comune di Mombaroccio, Amat, Pro Loco Candelara, Società Operaia di Mutuo Soccorso sezione di Pesaro.

L’evento culturale, curato dal giornalista Paolo Montanari, presenta un programma assai variato.

Presentazione e introduzione di Paolo Montanari, che con il supporto di due video evidenzierà la vita di Leonardo e alcuni aspetti del Leonardo segreto, che nel campo artistico è stato illustrato dallo storico dell’arte Costantino D’Orazio.
Seguirà la presentazione del libro MONDAINO – ANNO DOMINI 1502 – UN CASTELLO MALATESTIANO FIRMATO LEONARDO (PANOZZO EDITORE), del professore Angelo Chiaretti, noto dantista che con questo saggio vuole evidenziare la presenza di Leonardo nelle Marche e nella vicina Romagna. Infatti dai documenti storici risulta che Cesare Borgia detto il Valentino, inviò Leonardo a Pesaro nell’estate del 1502 per studiare il potenziamento militare di Rocca Costanza e da lì il genio toscano si trasferì a Cagli, Cesena, Mondaino, Cesenatico, per monitorare le rocche e dare loro un rafforzamento, che verrà illustrato dallo stesso professor Chiaretti anche con modelli leonardeschi. Seguiranno le letture di scritti di Leonardo da parte dell’attore Franco Andruccioli. Nella seconda parte l’architetto Achille Paianini si soffermerà sugli aspetti architettonici delle rocche leonardesche.

La presenza di Leonardo a Urbino coincide anche con la presenza di Macchiavelli e quel mondo intellettuale che fecero della corte di Urbino la culla del Rinascimento.

L’iniziativa pesarese per ricordare Leonardo a 500 anni dalla morte, anticipa di un mese le celebrazioni ufficiali che si terranno 2019 e che secondo il progetto LEONARDO avrebbe come punti di riferimento il comune di Urbino, dove risiedette più a lungo Leonardo, il comune di Gradara per il rapporto fra Leonardo e i Malatesta e il comune di Mombaroccio in cui ebbe origine la scienza DA LEONARDO A GUIDUBALDO DEL MONTE E GALILEO GALILEI.

Avendo il progetto LEONARDO una valenza regionale, saranno interessati anche i comuni come Grottammare.

INGRESSO LIBERO

ASCENSORE PER DISABILI

PER INFORM. 3318720665

 

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.