Una Vuelle stellare manda in (Vitri) frigo la Virtus Bologna (89-86)

Per una serata speciale servono emozioni speciali. La Vuelle le regala a tutto il suo pubblico, quello che prende posto sulle tribune della neo Vitrifrigo Arena nella giornata del Vuelle Day che si trasforma in tripudio biancorosso. I ragazzi di coach Galli nell’ottava giornata di campionato battono per 89-86 uno dei più sentiti “nemici” sportivi, la Segafredo Virtus Bologna al termine di 40 minuti di pieno agonismo, intensità, lotta e cuore. Una giornata impreziosita ancor di più dalla spettacolare esibizione del pianista pesarese Matthew Lee che nell’intervallo mette in mostra tutte le sue capacità regalando alla Vitrifrigo Arena emozioni pure grazie a due brani suonati al pianoforte posizionato a metà campo.

La Vuelle entra in campo con Mockevicius, Artis, McCree, Murray e Blackmon. La Segafredo Virtus risponde con Punter, Taylor, Aradori, M’Baye e Qvale.

I primi due punti del match sono di Artis, poi ci pensa Mockevicius a firmare 4 punti consecutivi che valgono il +5 Vuelle. Taylor piazza la prima tripla di serata (6-4), seguito da M’Baye e McCree (9-7 al 3’). Aradori mette a segno il nuovo vantaggio bolognese al 5’, Blackmon poi è bravo a trovare un gioco da tre punti. James e McCree sono protagonisti di due eccezionali bombe che accendono la Vitrifrigo Arena. Pajola firma il +4 virtussino, con il primo quarto che si chiude sul 22-28 per i bianconeri grazie al canestro di Cappelletti.

Il secondo quarto parte con l’allungo della formazione di coach Sacripanti che si porta sul +10 al 13’ grazie anche ad alcuni di errori di troppo dei biancorossi. Ci pensa Artis a sbloccare il tabellino con una bella tripla dai 7 metri (29-36). Al 16’ Murray prende il posto di Blackmon, McCree segna il canestro da sotto subendo il fallo di M’Baye e dalla lunetta realizza il -6 Vuelle. Mockevicius riporta a contatto le due squadre, prima del fallo e successivo fallo tecnico fischiato a Punter. A 1’20” dall’intervallo il tabellone dice 43-45, ma poi M’Baye a 13 secondi dalla pausa lunga è bravo a entrare in area e trovare il canestro e fallo di McCree. Dalla lunetta il numero 24 bolognese sbaglia e dall’altra parte Mockevicius da sotto porta le due squadre negli spogliatoi con la Vuelle sotto di 2 punti (45-47). A metà gara il miglior realizzatore biancorosso è Egidijus con 14 punti.

Il secondo tempo inizia con la Vuelle che si affida a Mockevicius, Artis, Murray, McCree e Blackmon. Mockevicius appoggia a canestro per il nuovo vantaggio pesarese a 6’30” dal termine del terzo quarto (53-51), prima della bomba di McCree per il +3 del 25’. Aradori dall’arco è implacabile e riporta avanti la Virtus, poi Artis pareggia a quota 60. Zanotti prende il posto di Mockevicius con Simone che firma subito una tripla fantastica (63-62). Kravic e Aradori portano a +3 la Segafredo, prima dell’ultimo canestro del terzo quarto firmato da McCree (65-67).

Gli ultimi 10 minuti partono con coach Galli che manda sul parquet Monaldi, Zanotti, McCree, Blackmon e Murray. La tripla di Diego inaugura l’ultimo quarto, Erik sigla il nuovo sorpasso, prima della schiacciata di Kravic (70-71). Diego è in serata e realizza 2 ottimi punti da sotto. Coach Sacripanti cambia Aradori con Punter, con Galli che chiama timeout dopo la schiacciata di Kravic che vale il 72-76 a 7’01” dalla sirena finale. McCree realizza una bomba fondamentale dall’angolo, Blackmon conclude un’azione in velocità prima di 3 punti firmati da Punter (79-81). Taylor commette il suo quarto fallo su Mockevicius che a 4’28” dalla fine del match fa 1/2 (80-81). McCree pareggia con un tiro libero, mentre Taylor è costretto a uscire per 5 falli. Blackmon dalla lunetta è infallibile: 83-81, con la Vitrifrigo Arena che è una bolgia: McCree si carica, entra in area conquistando una rimessa molto importante. Sacripanti chiama timeout a 3’03” dalla fine, Aradori mette a segno la tripla del sorpasso (83-84), Mockevicius sorpassa, poi la difesa biancorossa è ottima e costringe Bologna all’infrazione di passi.

McCree non si tiene, porta a +3 la Vuelle; Blackmon commette il suo terzo fallo, Punter da sotto porta la Segafredo di nuovo a -1, Aradori sbaglia la tripla ma il rimbalzo è bolognese. Murray commette fallo: a 22 secondi dalla fine la Vuelle è avanti di un punto, coach Galli chiama un minuto di sospensione del gioco. Al rientro in campo la rimessa è della Virtus che prova a trovare la tripla del possibile +2, ma trova solo il ferro. McCree prende il rimbalzo e va in lunetta dove non sbaglia: fa 2/2 (89-86) a 4 secondi dalla fine. Timeout Virtus, possesso ospite per andare all’overtime. Aradori scaglia la bomba che potrebbe valere il pareggio e altri 5 minuti di partita ma la sua conclusione non va a segno e la Vitrifrigo Arena può esplodere in un boato per la terza vittoria consecutiva. Finisce qui, con il rimbalzo catturato da Mockevicius, prima di un emozionante giro di campo e in curva a salutare tutti i tifosi biancorossi: la Vuelle conquista una vittoria fondamentale che la porta alla momentanea settima posizione in classifica a quota 8. Le partite più belle sono quelle che vinci lottando fino alla fine, e la Vuelle ogni domenica scende in campo con tutto il suo cuore. Il miglior realizzatore di serata è Erik McCree con 24 punti in 37 minuti e 24 di valutazione. Nel prossimo turno, previsto per domenica 9 dicembre alle 17 per lasciare spazio alle qualificazioni mondiali delle Nazionali, i pesaresi affronteranno la Sidigas Avellino in trasferta.

Parola in sala stampa al coach biancorosso Massimo Galli: ” Sono molto contento per questa vittoria. I giocatori erano consapevoli dell’importanza della partita e lo hanno dimostrato nel finale. Questi ragazzi hanno a cuore la maglia della VL e lo hanno dimostrato, mettendo tutti in campo grande voglia di vincere. In ogni caso non ci dimentichiamo chi siamo e che sarà un campionato durissimo. Dobbiamo ricordarci da dove veniamo ma anche che se giochiamo assieme possiamo raggiungere il nostro obiettivo. Bologna è una squadra molto fisica, siamo riusciti a limitare i loro esterni e quello era il piano della nostra partita. Il pubblico ci ha dato una grande mano nei momenti difficili”, ha detto il coach.

Il presidente Ario Costa è sceso in sala stampa appositamente per ringraziare tutti coloro che hanno collaborato al Vuelle Day: “È stata una giornata speciale, con una star come Matthew Lee e tanta gente a far festa. Poi anche i giocatori hanno saputo dare spettacolo.”

Assieme a lui, il presidente del Consorzio Pesaro Basket Luciano Amadori: “Grazie a chi ha deciso di acquistare il biglietto per il Vuelle Day, manifestando grande affetto alla squadra. Stateci vicino, e ci toglieremo altre soddisfazioni”, ha concluso.

VL PESARO – SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA 89-86 (22-28; 45-47; 65-67)

VL PESARO : Blackmon 19, McCree 24, Artis 17, Murray 2, Conti ne, Giunta ne, Ancellotti, Alessandrini ne, Monaldi 5, Shashkov, Zanotti 3, Mockevicius 19 ALL. Galli

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA : Punter 7, Pajola 2, Taylor 9, Baldi Rossi 2, Cappelletti 5, Kravic 22, Aradori 19, Berti ne, M’Baye 16, Cournooh, Qvale 4 ALL. Sacripanti

Arbitri : Sahin, Borgioni, Perciavalle

Spett. : 3809

 

Ufficio Stampa VL

Ph. LucaToni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...