Scontento fra negozianti e abitanti di Corso XI Settembre a causa delle multe della Polizia Municipale alle auto in sosta dopo le ore 20

PESARO – In questi giorni si è parlato spesso dei nuovi sistemi elettronici in dotazione al corpo degli agenti di Polizia Municipale per controllare gli autoveicoli ed elevare multe anche a chi parcheggia in doppia fila.

In particolare la stampa locale ha riportato la protesta dei residenti di via Vincenzo Rossi e di via Antonio Cecchi, per ora fra le strade più bersagliate.

Con questa esclusiva, made in Pesaro Notizie, comunichiamo che, da almeno un mese, c’è scontento anche fra i negozianti e gli abitanti di Corso XI Settembre, del tratto che da Piazzale Primo Maggio porta fino alla Nuova Pescheria.

Il problema, sostanzialmente, si avverte soprattutto la sera dopo le 20, sul lato destro della strada, dove sostano diverse macchine per causa di forza maggiore.

Tante sono state le richieste di cambiare qui il divieto di parcheggio, fissato per tutto il giorno dalle 0 alle 24, e di modificarlo dalle 0 alle 20 in virtù di diversi e significativi fattori, ma ciò non ha avuto seguito, gli automobilisti continuano a parcheggiare e i soliti ignoti continuano a chiamare la polizia municipale che interviene e multa 5 sere su 7 le auto in sosta.

Ma facciamo un breve passo indietro, nella via ad un solo senso di marcia ci sono diverse attività commerciali che rimangono aperte anche la sera proprio fino alle 24, quali, ad esempio, la trattoria Sante, il ristorante il Borgo, la Gelateria del Corso e il Circolo Sportivo Amatoriale Amatori Biliardo, senza considerare poi che da poco, vicino a via Cavour, è stato aperto un nuovo locale per giovani.

Allo stesso tempo, in poco meno di un anno, con la realizzazione della piazzetta della Creatività e della rinnovata via Cavour, sono stati tolti circa una ventina di posti auto, situazione che ha portato sia residenti che vari avventori a parcheggiare, senza intralciare il traffico di un’ampia via a senso unico, sulla destra della carreggiata.

Purtroppo per loro, però, da un circa un mese, come si diceva, in seguito a continue chiamate dei soliti ignoti, le casse del comune si stanno rimpinguando profumatamente almeno 5 sere su 7 della settimana, grazie alla solita strage di multe fatte anche dopo le 23 di sera.

Una piaga questa che ha visto un progressivo fuggi fuggi della clientela delle varie attività, che si stanno organizzando per tutelarsi perché, in un periodo di difficoltà economiche come l’attuale, tali multe spaventano davvero chi magari si è fermato solo a prendere una coca cola o un pizza, per poi trovarsi un pesante salasso sul parabrezza da dover pagare velocemente per non incorrere nel raddoppio.

Il problema, che poi non è un problema, è molto semplice da risolvere, bisognerebbe appunto regolarizzare, come si diceva prima, il divieto della sosta da 0-24 a 0-20, come già successo in altri punti della città con tanto di delibera del Sindaco di Pesaro, che tra l’altro conosce bene la situazione di quella zona visto che vi risiede.

Un po’ di buon senso eviterebbe ulteriori incomprensioni e animi accesi che, in questo periodo, proprio non servono a nessuno e soprattutto se vogliamo una Pesaro viva tanto decantata del primo cittadino, questo piccolo compromesso ci sta!

Seguiremo gli sviluppi.

 

Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...