Bertoni Editore. Una casa editrice legata al territorio

Nell’arco di un anno, la Bertoni Editore, che ha sede a Perugia, è stata presente sul territorio pesarese con ben tre pubblicazioni, tutte legate alla nostra realtà. Ha debuttato con “Atarcònt – impressioni pesaresi”, curata dal poeta Bruno Mohorovich; una raccolta di brani e poesie in italiano e vernacolo che, affidata a personaggi noti della città, ha ripercorso nelle loro parole memorie, immagini, suoni e voci di Pesaro, insomma un “amarcòrd” dal vago sapore felliniano permeato di nostalgia, condita dalla sapiente ironia che solo il dialetto riesce a trasmettere.

Paolo Cappelloni, Franco Ferri, Tullio Vittorio Giacomini, Marcello Mamini, Laura Marchetti, Carlo Pagnini e suo figlio Paolo e Mara Pianosi sono gli autori accomunati dalle loro rimembranze.

E sulla scia di questo primo successo, sempre con Bertoni, Paolo Pagnini ha potuto concretizzare un suo sogno: “L’ultima vita” è il suo primo romanzo, da lui definito polifonico. Più recentemente, è stata presentata nella sala del consiglio comunale della nostra città l’antologia poetica “Marche – omaggio in versi”, una raccolta che ha visto la partecipazione di 57 poeti provenienti dalle varie province marchigiane e che – anche qui il vernacolo ha fatto la parte del leone – hanno celebrato le bellezze della nostra regione. E non ultimo ha dato alle stampe la raccolta di poesie di un’altra autrice pesarese Barbara Colapietro che ha presentato con successo “Semplicemente, la mia storia”.

Ma a questo punto, è forse il caso di conoscere più da vicino l’editore che ha voluto interessarsi della nostra terra, pregiandola delle pubblicazioni suddette, valorizzando autori locali che grazie a questi libri, hanno arricchito il loro palmares, e, per quanto ci è dato sapere, altri poeti e scrittori, anche dell’entroterra e di province limitrofe godranno di nuova e ulteriore visibilità grazie alla sua opera divulgatrice.

La Bertoni editore viene fondata a Perugia nel 2000 da Jean Luc Umberto Bertoni con lo scopo di creare una nuova realtà letteraria e culturale, sulla scia delle case editrici indipendenti italiane. Punti cardine del progetto sono l’attenzione estrema per la qualità dei testi proposti, la cura per la veste grafica e una contaminazione fra arti e linguaggi che esplorano le molteplici possibilità del fare cultura, una delle peculiarità della casa editrice, il forte radicamento in tutto il territorio nazionale con eventi e presentazioni. Novità del 2018, le collane poetiche curate da Bruno Mohorovich e Francesca Farina, la collana thriller “Ira” curata da Leonardo di Lascia che ospita storie avvincenti come quelle di Jacopo Montrasi (“Le Memorie dell’Ombra”), Patrizia Calamia (“Sola nell’auto”), Andrea del Castello (“La Voce della Morte”), e la sezione Bertoni Junior che conta già 20 titoli. L’impegno fondamentale della casa editrice è stato incentrato nella ricerca e nella scoperta di narratori italiani contemporanei, in cui romanzi e racconti si adoperano come occasione narrativa, affrontando temi della nostra attualità. Dalle collane nascono veri e propri successi di pubblico e di critica che costituiscono tappe importanti di crescita della casa editrice e dei suoi autori, che spesso dopo essere stati scoperti e lanciati dalla Bertoni Editore, continuano la loro carriera di scrittori con grandi casi editrici.

Tra fiere nazionali e internazionali, tra il Salone del Libro di Torino e la Fiera di Francoforte, la casa editrice umbra è sempre alle ricerca di nuove idee e progetti. La Bertoni Editore procede con passione lungo il suo percorso, fatto non solo di carta: dal 2000 infatti, si impegna a promuovere festival culturali e a diffondere la scrittura creativa attraverso eventi culturali, cene d’autore in cornici d’eccellenza, aperitivi d’arte e letterari, workshop in libreria. Un impegno preciso e costante – quasi una poetica – che non si riduce alla semplice pubblicazione di libri di qualità, ma che intende creare uno spazio di dialogo e di confronto culturale tra editore, autori e lettori.

 

Bruno Mohorovich

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...