Gabicce Gradara verso il big match col Valfoglia: intervista all’ex Vegliò

E’ una partita particolare e impegnativa quella di domenica per il Gabicce Gradara. Innanzitutto perché affronta in trasferta il Valfoglia, squadra che precede la formazione di Mirco Papini in classifica di quattro lunghezze (16 e 12 punti rispettivamente, la prima al terzo posto e la seconda al quarto in coabitazione con Filottranese e Ilario Lorenzini), in grande salute con cinque vittorie di fila di cui ben tre in trasferta; inoltre perché ci sarà un amarcord per quattro giocatori che ora vestono il rossoblù: Federico Bastianoni, Andrea Passeri, Davide Vaierani, Francesco Vegliò. Quest’ultimo, due gol in campionato finora, ha festeggiato mercoledì il 24esimo compleanno.

Vegliò, il Gabicce Gradara è in serie utile da tre partite: due vittorie e un pareggio. Soddisfatto?

“Siamo cresciuti da inizio stagione, ma abbiamo ancora margini di miglioramento, ad esempio nella gestione delle partite. Talvolta ci lasciamo prendere dall’entusiasmo esponendoci a rischi quando invece quando vinci sarebbe opportuno controllare il match e tirare il freno. Dobbiamo esser più smaliziati. Col Santa Veneranda, in vantaggio, ci siamo esposti al loro contropiede. Però la nota lieta è che abbiamo avuto carattere: abbiamo sbagliato la rete del 2-0 e il rigore, poi abbiamo tenuto botta sui loro attacchi per mettere il sigillo alla fine con la mia rete”.

La sfida col Valfoglia diventa importante per non perdere terreno dal terzo posto.

“Io penso che a parte l’Ancona e anche il Senigallia che hanno rose anche molte lunghe, le altre squadre possano giocarsela ad armi pari. E’ un campionato aperto, per la zona playoff c’è molta concorrenza: anche le squadre alle nostre spalle e tra tutte l’Osimana sono candidate ad un posto al sole. Non bisogna fermarsi e fare punti ogni domenica”.

Firmerebbe un pareggio domenica?

“Cercheremo di vincere anche se non sarà facile perché il Valfoglia è una formazione solida, compatta, ha trovato l’equlibrio dopo una sonora sconfitta per 5-0 con l’Olimpia Marzocca. Ora subisce poco. E’ concreta; ha vinto cinque partite con un pari e una sconfitta. Subisce poco e colpisce di rimessa. Ha cambiato tanto dall’anno scorso e mi ha sorpreso per la facilità con cui è diventata protagonista”.

Lei e gli altre ex che accoglienza vi aspettate?

“Siamo legati da bei ricordi, l’anno scorso arrivammo ai playoff. Ma quello è il passato. Forse non si aspettavano in società che cambiassimo tutti casacca, non penso quindi ci stenderanno il tappeto rosso. L’ambiente sarà caldo, rispetto alla partita di Coppa Italia in cui abbiamo vinto 2-1 sarà tutta un’altra storia. Ma noi siamo pronti”.

Due gol segnati e due rigori sbagliati il suo bottino…

“In tutta sincerità potevo fare meglio, devo farmi perdonare soprattutto i due errori dal dischetto: in uno ho calciato debolmente, nell’altro centrale. Spero di rifarmi. Una rete dell’ex sarebbe l’ideale: per festeggiare nel modo migliore il compleanno e per prendere punti”.

 

A.S.D. Gabicce Gradara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...