Leggere, leggere…. riflettere, rubrica editoriale a cura di Paolo Montanari

 

IN DIFESA DELLA DOLCE LIBERTA’ di Alessandro Cecchi (OLSCHKI) è un importante saggio storico che racconta l’assedio di Firenze che si concluse il 12 agosto 1530, dopo una eroica resistenza durata dieci mesi, con la caduta della seconda repubblica e l’avvento del Principato. Per la difesa della libertà contro un agguerrito esercito nemico, tutta la città si mobilitò, dando prova di insperate capacità organizzative e sostenendo sacrifici di ogni genere, dalle enormi spese per le truppe e le nuove fortificazioni alla distruzione dei borghi troppo vicini alle mura e alla perdita di vite umane. Lo testimonia, oltre a fonti, come il Varchi e il Nardi, una ricca messe di documenti conservati dell’Archivio di Stato fiorentino e rimasti nella maggior parte inediti. Attraverso di essi, e in particolare grazie alle minute dei dispacci inviati dai Dieci di Balla a commissari e ambasciatori fiorentini, è possibile ricostruire, come si è fatto giorno per giorno, lo svolgersi drammatico degli eventi, fra speranze e delusioni, fino al tragico epilogo segnato dalla sconfitta di Francesco Ferrucci a Gavinana.

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...