Fano Jazz Network presenta il suo ricco cartellone invernale

Dal Jazz Club all’esclusiva europea di Westbrook

‘Plays Rossini’ fino al tradizionale concerto gospel

 

FANO – Una fine di stagione straordinaria quella proposta da Fano Jazz Network agli appassionati (e non solo), di musica jazz. Si parte dai classici appuntamenti della XXII Rassegna Jazz Club (II parte), all’esclusivo concerto Rossini Re-Loaded del musicista inglese Mike Westbrook in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario della nascita dell’illustre compositore pesarese, fino al tradizionale concerto Gospel di Natale al Teatro Della Fortuna di Fano.

Il primo appuntamento è con la seconda parte della Rassegna Jazz Club, dedicata come da tradizione al Jazz italiano, con particolare riferimento ai giovani musicisti emergenti, in un percorso di talent scouting volto a favorire il loro inserimento in rassegne e festival Internazionali. La Rassegna tornerà a svolgersi nella sua sede naturale in Via Arco D’Augusto 53/b, oggi Osteria Il Chiostro, giovedì 8 novembre con inizio ore 21.30.

Il concerto inaugurale, che va sotto il nome di YoungStage per la promozione e sostegno del giovane jazz italiano, vedrà all’opera il sestetto capitanato dal contrabbassista Francesco Ponticelli, che presenterà il suo ultimo lavoro discografico “Big Mountain, Small Path”, con il quale Ponticelli espande le possibilità timbriche delle sue composizioni e ripropone in veste diversa alcuni brani del precedente disco “Kon-Tiki, oltre che presentare nuovi brani scritti appositamente per questa formazione. Il sestetto raccoglie alcuni dei musicisti più interessanti della scena italiana, a partire da Enrico Zanisi al pianoforte ed Enrico Morello alla batteria, affiancati da Daniele Tittarelli al sax alto, Alessandro Presti alla tromba e Stefano Carbonelli alla chitarra. Tutti musicisti che si contraddistinguono per l’originalità dell’approccio, per la ricerca personale di una voce propria, per una visione musicale poliedrica ricca di riferimenti diversi, oltre che per una straordinaria capacità strumentale. Il gruppo si affaccia anche nel mondo delle sonorità elettroniche creando una fusione con il suono acustico che amplia le possibilità dinamiche e timbriche.

Sempre sotto il nome di Young Stage sarà il secondo concerto previsto per giovedì 22 novembre (ore 21.30), che concluderà la rassegna Jazz Club 2018, affidata ad un quintetto di musicisti dell’ultima generazione. Clock’s Pointer Dance questo il nome del gruppo costituito da una frontline – con Paolo Malacarne, tromba, Andrea Catagnoli, sax alto, e Andrea Baronchelli, trombone – evocativa di sonorità tipicamente jazzistiche e sostenuta da una insolita sezione ritmica caratterizzata da una matrice più marcatamente rock, con Michele Bonifati alla chitarra e Filippo Sala alla batteria. Il quintetto si è formato in occasione del primo Jazz(S)Ra Forum Di Annecy, Francia, nell’ottobre 2015 dove ha rappresentato l’Italia, all’interno del progetto europeo Erasmus+. I membri del quintetto, seppure tutti under 35, hanno già avuto esperienze artistiche e professionali che li hanno portati a collaborare con musicisti di calibro nazionale ed internazionale come Dave Liebman, Dave Douglas, Aruan Ortiz, Cyro Baptista, Mike Westbrook, Adam Rudolph, Keith Tippett, Chris Cutler, Karl Berger, Stefano Battaglia, Paolo Fresu, Giovanni Falzone, Paolo Botti, Tino Tracanna, Roberto Bonati.

La Rassegna Jazz Club fa parte del circuito Marche Jazz Network ed è organizzata in collaborazione con l’Osteria il Chiostro, con il Patrocinio del Comune di Fano e con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Sponsor tecnici: Bear Sound e Santori Pianoforti, BackStage.

Fra un appuntamento e l’altro al jazz club, esattamente sabato 17 novembre (ore 21.15), Fano Jazz Network presenterà al Teatro Rossini di Pesaro un evento speciale organizzato in esclusiva Europea in collaborazione con Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro e Amat, nell’ambito delle celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Gioachino Rossini e sotto l’egida di UNESCO – Pesaro Città della Musica. Protagonista del concerto sarà il pianista, compositore e band leader inglese Mike Westbrook, che nell’occasione presenterà insieme alla sua Uncommon Orchestra il progetto ROSSINI RE-LOADED, rivisitazione in chiave jazz e rock di famose pagine tratte da opere del compositore pesarese. Si potranno così ascoltare in veste inedita brani tratti da Guglielmo Tell, La Gazza Ladra, Il Barbiere di Siviglia, Otello e La Cenerentola, negli arrangiamenti originali dello stesso Mike Westbrook. Il progetto, voluto dall’assessore e vice Sindaco del Comune di Pesaro Daniele Vimini, è un omaggio al compositore pesarese ed anche un esempio di come le musiche di Rossini possono essere interpretate anche con linguaggi come quello jazzistico, apparentemente così lontano dagli stilemi classici a cui la musica di Rossini fa riferimento.

A chiudere la straordinaria stagione di Fano Jazz Network sarà il tradizionale appuntamento con la Rassegna Gospel arrivata alla XXI edizione, che vedrà al Teatro della Fortuna, sabato 28 dicembre (ore 21,15), uno dei cori gospel più importanti della nuova scena musicale statunitense, The New United Voices of Gospel. Il concerto, realizzato in collaborazione con il Comune di Fano, Assessorato alla Cultura e Turismo, si preannuncia ancora una volta nel segno del “tutto esaurito”.

The New United Voices of Gospel è un collettivo di artisti indipendenti provenienti dagli Stati Uniti nord-orientali che fanno parte della prestigiosa National Gospel Recording Artists, che comprende i più talentuosi artisti Gospel degli Stati Uniti. In oltre 15 anni di esperienza, questi artisti hanno condiviso il palco con i migliori artisti Gospel e R & B di tutto il mondo. Vedendo questi talenti in azione, fin dalle prime note si rimane affascinati non solo dalla loro incredibile capacità vocale, ma anche dallo spirito di Dio che li guida. Il gruppo è stato fondato da Danton Whitley, uno dei leader più influenti della comunità Gospel Statunitense. Sul palco del Teatro della Fortuna ci saranno Kanita Washington, Suzann Wilson, Tameeka Byrd, Kanisha Trott, Janeen Thompsone Kenneth Whittington , supportati dalle tastiere di Darnell Moore.

info: Fano Jazz Network – info@fanojazznetwork.org

tel 0721 584321 – Sms e Whatsapp 388 6464241 sito: http://www.fanojazznetwork.it Facebook – https://www.facebook.com/fanojazznetwork

L’organizzazione si riserva di apportare modifiche al programma

Dal Jazz Club all’esclusiva europea di Westbrook

‘Plays Rossini’ fino al tradizionale concerto gospel

FANO – Una fine di stagione straordinaria quella proposta da Fano Jazz Network agli appassionati (e non solo), di musica jazz. Si parte dai classici appuntamenti della XXII Rassegna Jazz Club (II parte), all’esclusivo concerto Rossini Re-Loaded del musicista inglese Mike Westbrook in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario della nascita dell’illustre compositore pesarese, fino al tradizionale concerto Gospel di Natale al Teatro Della Fortuna di Fano.

Il primo appuntamento è con la seconda parte della Rassegna Jazz Club, dedicata come da tradizione al Jazz italiano, con particolare riferimento ai giovani musicisti emergenti, in un percorso di talent scouting volto a favorire il loro inserimento in rassegne e festival Internazionali. La Rassegna tornerà a svolgersi nella sua sede naturale in Via Arco D’Augusto 53/b, oggi Osteria Il Chiostro, giovedì 8 novembre con inizio ore 21.30.

Il concerto inaugurale, che va sotto il nome di YoungStage per la promozione e sostegno del giovane jazz italiano, vedrà all’opera il sestetto capitanato dal contrabbassista Francesco Ponticelli, che presenterà il suo ultimo lavoro discografico “Big Mountain, Small Path”, con il quale Ponticelli espande le possibilità timbriche delle sue composizioni e ripropone in veste diversa alcuni brani del precedente disco “Kon-Tiki, oltre che presentare nuovi brani scritti appositamente per questa formazione. Il sestetto raccoglie alcuni dei musicisti più interessanti della scena italiana, a partire da Enrico Zanisi al pianoforte ed Enrico Morello alla batteria, affiancati da Daniele Tittarelli al sax alto, Alessandro Presti alla tromba e Stefano Carbonelli alla chitarra. Tutti musicisti che si contraddistinguono per l’originalità dell’approccio, per la ricerca personale di una voce propria, per una visione musicale poliedrica ricca di riferimenti diversi, oltre che per una straordinaria capacità strumentale. Il gruppo si affaccia anche nel mondo delle sonorità elettroniche creando una fusione con il suono acustico che amplia le possibilità dinamiche e timbriche.

Sempre sotto il nome di Young Stage sarà il secondo concerto previsto per giovedì 22 novembre (ore 21.30), che concluderà la rassegna Jazz Club 2018, affidata ad un quintetto di musicisti dell’ultima generazione. Clock’s Pointer Dance questo il nome del gruppo costituito da una frontline – con Paolo Malacarne, tromba, Andrea Catagnoli, sax alto, e Andrea Baronchelli, trombone – evocativa di sonorità tipicamente jazzistiche e sostenuta da una insolita sezione ritmica caratterizzata da una matrice più marcatamente rock, con Michele Bonifati alla chitarra e Filippo Sala alla batteria. Il quintetto si è formato in occasione del primo Jazz(S)Ra Forum Di Annecy, Francia, nell’ottobre 2015 dove ha rappresentato l’Italia, all’interno del progetto europeo Erasmus+. I membri del quintetto, seppure tutti under 35, hanno già avuto esperienze artistiche e professionali che li hanno portati a collaborare con musicisti di calibro nazionale ed internazionale come Dave Liebman, Dave Douglas, Aruan Ortiz, Cyro Baptista, Mike Westbrook, Adam Rudolph, Keith Tippett, Chris Cutler, Karl Berger, Stefano Battaglia, Paolo Fresu, Giovanni Falzone, Paolo Botti, Tino Tracanna, Roberto Bonati.

La Rassegna Jazz Club fa parte del circuito Marche Jazz Network ed è organizzata in collaborazione con l’Osteria il Chiostro, con il Patrocinio del Comune di Fano e con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Sponsor tecnici: Bear Sound e Santori Pianoforti, BackStage.

Fra un appuntamento e l’altro al jazz club, esattamente sabato 17 novembre (ore 21.15), Fano Jazz Network presenterà al Teatro Rossini di Pesaro un evento speciale organizzato in esclusiva Europea in collaborazione con Assessorato alla Bellezza del Comune di Pesaro e Amat, nell’ambito delle celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Gioachino Rossini e sotto l’egida di UNESCO – Pesaro Città della Musica. Protagonista del concerto sarà il pianista, compositore e band leader inglese Mike Westbrook, che nell’occasione presenterà insieme alla sua Uncommon Orchestra il progetto ROSSINI RE-LOADED, rivisitazione in chiave jazz e rock di famose pagine tratte da opere del compositore pesarese. Si potranno così ascoltare in veste inedita brani tratti da Guglielmo Tell, La Gazza Ladra, Il Barbiere di Siviglia, Otello e La Cenerentola, negli arrangiamenti originali dello stesso Mike Westbrook. Il progetto, voluto dall’assessore e vice Sindaco del Comune di Pesaro Daniele Vimini, è un omaggio al compositore pesarese ed anche un esempio di come le musiche di Rossini possono essere interpretate anche con linguaggi come quello jazzistico, apparentemente così lontano dagli stilemi classici a cui la musica di Rossini fa riferimento.

A chiudere la straordinaria stagione di Fano Jazz Network sarà il tradizionale appuntamento con la Rassegna Gospel arrivata alla XXI edizione, che vedrà al Teatro della Fortuna, sabato 28 dicembre (ore 21,15), uno dei cori gospel più importanti della nuova scena musicale statunitense, The New United Voices of Gospel. Il concerto, realizzato in collaborazione con il Comune di Fano, Assessorato alla Cultura e Turismo, si preannuncia ancora una volta nel segno del “tutto esaurito”.

The New United Voices of Gospel è un collettivo di artisti indipendenti provenienti dagli Stati Uniti nord-orientali che fanno parte della prestigiosa National Gospel Recording Artists, che comprende i più talentuosi artisti Gospel degli Stati Uniti. In oltre 15 anni di esperienza, questi artisti hanno condiviso il palco con i migliori artisti Gospel e R & B di tutto il mondo. Vedendo questi talenti in azione, fin dalle prime note si rimane affascinati non solo dalla loro incredibile capacità vocale, ma anche dallo spirito di Dio che li guida. Il gruppo è stato fondato da Danton Whitley, uno dei leader più influenti della comunità Gospel Statunitense. Sul palco del Teatro della Fortuna ci saranno Kanita Washington, Suzann Wilson, Tameeka Byrd, Kanisha Trott, Janeen Thompsone Kenneth Whittington , supportati dalle tastiere di Darnell Moore.

info: Fano Jazz Network – info@fanojazznetwork.org

tel 0721 584321 – Sms e Whatsapp 388 6464241 sito: http://www.fanojazznetwork.it Facebook – https://www.facebook.com/fanojazznetwork

L’organizzazione si riserva di apportare modifiche al programma

 

Fano Jazz Network

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...