Leggere, leggere…. riflettere, rubrica editoriale a cura di Paolo Montanari

Due saggi freschi di stampa, dove il termine POLITICA, acquista di nuovo un significato profondo.

Orazio Barbieri è l’autore del libro LA FEDE E LA RAGIONE – Ricordi e riflessioni di un comunista – Nuova edizione a cura di Antonio Fanelli e postfazione di Giuseppe Vacca (ED.Leo S:Olschki) .

Orazio Barbieri ha attraversato la storia fiorentina e della società italiana, nel corso della sua vita ha rivestito molti ruoli istituzionali diversi fra loro. Barbieri è un esempio, forse non troppo di moda, di come dedicare la propria vita alla Politica, studiarla e approfondire un pensiero politico forte, per renderlo convincente e in grado di muovere non solo un singolo individuo ma anche le grandi organizzazioni strutturate. Questo libro ci racconta come si possa dedicare una vita all’impegno politico e alla fede dell’uomo in modo laico, mantenendo sempre una libertà e un’autonomia di pensiero nella disciplina delle organizzazioni di cui si fa parte. Per questo motivo il saggio LA FEDE E LA RAGIONE rappresenta una sorta di manuale per chiunque voglia far politica in modo disinteressato, senza fini personali e con la massima umiltà, e ci fa riflettere su quanto possa essere nobile ed elevata l’attività politica se fatta di studio e abnegazione. Orazio Barbieri durante il fascismo, fa una scelta ben precisa, vuol far parte della Storia senza cedere alla paura o all’individualismo.

Ann Lawson Lucas è l’autrice di EMILIO SALGARI – UNA MITOLOGIA MODERNA TRA LETTERATURA POLITICA, SOCIETA’, II FASCISMO – Lo sfruttamento personale e politico (ED Leo S:Olscki). La professoressa A.Lucas Lawson ha insegnato lingua e letteratura italiana in due importanti università della Gran Bretagna. Fin dagli Anni Sessanta ha dato il via a ricerche innovative su Emilio Salgari (1862-1911), e sulla sua fortuna in varie epoche. E’ autrice di una monografia sui romanzi e curatrice di edizioni salgariane. Scrive su scrittori dell’Otto, Novecento, anche in studi comparatistici, ed ha tradotto in inglese il capolavoro di Collodi PINOCCHIO. Il poderoso saggio è strutturato in tre grandi capitoli. Il primo è dedicato al DOPO SALGARI 1916-1927 GLORIA E DENARO, L’OPERA SFRUTTATA DA PRIVATI. Il secondo capitolo, dal titolo LA FARSA E LA TRAGEDIA DI UNA FAMA INFAUSTA , analizza la giovine Italia fascista e l’ardita battaglia de IL RADUNO. Il terzo capitolo dal titolo IL FALSO E IL MITICO 1928-43, evidenzia il fascismo in auge, l’editore sconfitto, le avventure visive, le onorificenze immaginate e rinviate.

Un saggio da leggere per gli appassionati dell’opera di Salgari e tenere gelosamente in biblioteca.

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...