Iniziativa per ricordare 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale e 50 anni dalla morte di Quasimodo

L’iniziativa AMARCORD, OMAGGIO RICORDO PER I 100 ANNI DALLA FINE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE E I 50 ANNI DALLA MORTE DI SALVATORE QUASIMODO, curata da Paolo Montanari, e che si terrà a Pesaro nella Sala Rossa del Comune di Pesaro, alle ore 18,00, Venerdì 19 Ottobre 2018, sta riscuotendo una risonanza che va oltre i confini cittadini, per la sua valenza culturale e sociale. FRANCO LOI  il più importante poeta dialettale italiano, presidente emerito di PELASGO968  di Grottammare, ha fatto pervenire un messaggio agli organizzatori in cui evidenzia che “Il tema della guerra è ricorrente insieme alla scoperta della presenza del male nella storia, nella sua poesia. Tutto ciò evidenzia una sensazione di un tradimento perpetrato e di ferite non rimarginabili. E’ importante l’iniziativa culturale che si svolgerà a Pesaro per ricordare i 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale e i 50 anni dalla morte di Quasimodo, perchè la poesia è uno strumento di comunicazione della memoria, che non deve morire, ma essere un patrimonio storico-culturale per le nuove generazioni”. Anche lo scrittore e pedagogista ANTONIO FAETI plaude per questa iniziativa:” Perchè siamo in un momento di confusione, di mancanza di valori morali e attraverso l’insegnamento della storia, delle sofferenze della guerra, si può recuperare una identità collettiva. Pertanto, l’iniziativa è, soprattutto, indicata alle scuole allievi e insegnanti”. “LE POESIE DELLA GUERRA, sottolinea il curatore Paolo Montanari, di Quasimodo e di Ungaretti, senza tralasciare riferimenti a Montale e Saba, sono un patrimonio da custodire gelosamente e non farne una damnatio memoriae”. Gli attori Carla Rondanini e Franco Andruccioli, leggeranno le poesie della guerra di Quasimodo e Ungaretti, seguendo un filo cronologico. Nella seconda parte, Montanari presenterà il romanzo dello scrittore milanese Ermanno Pierpaoli, dal titolo EROI SPRECATI, ambientato come le poesie precedenti durante il primo conflitto mondiale. Un romanzo che rispecchia la vita vissuta nel secondo conflitto mondiale dall’autore, che fu tenente degli alpini e dovette in varie occasioni attraversare il ghiacciaio dell’Adamello. “Ed è in quel contesto di morte e sofferenza, sottolinea Pierpaoli, che ho visto anche fraternizzare gli alpini italiani con i nemici austriaci, perchè i soldati nelle guerre spesso sono vittime dei comandi dall’alto, senza sapere a cosa andranno incontro”. Un romanzo che è un grido contro ogni guerra e che ha una luce, una storia d’amore, che sconfigge le tenebre quotidiane. Passi del libro saranno lette da Carla Rondanini, Franco Andruccioli e Ermanno Pierpaoli.

L’EVENTO CULTURALE E’ ORGANIZZATO DA ASSOCIAZIONE CULTURALE PEGASUS

PATROCINIO COMUNE DI PESARO ASSESSORATO ALLA BELLEZZA

ENTI PATROCINATORI: UNIVERSITA’ CARLO BO DI URBINO, ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONE MARCHE,ASSOCIAZIONE CULTURALE PELASGO968, PROVINCIA DI PESARO E URBINO, ASSONAUTICA DI PESARO E URBINO, AMAT, CONSERVATORIO G. ROSSINI PESARO, ENTE CONCERTI

 

INGRESSO LIBERO

ASCENSORE PER DISABILI

INFO 3318720665

 

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...