La Vuelle parte col piede giusto : battuta Pistoia (83-77)

Il campionato 2018/2019 della Vuelle inizia nel migliore dei modi, con una bella vittoria fatta di cuore, agonismo e intensità contro la OriOra Pistoia. All’Adriatic Arena, davanti a 3800 spettatori, finisce 83-77.

La Vuelle inizia il match con Artis, Mccree, Mockevicius, Blackmon e Murray. La OriOra risponde con Dominique Johnson, Kerron Johnson, Peak, Krubally e Auda.

La stagione ufficiale della Vuelle si apre con i primi tre punti firmati da Dominic Artis che accende l’Adriatic Arena dopo 30 secondi, a cui fa seguito Mockevicius dalla media distanza (5-0). Krubally accorcia per i suoi, ma McCree è decisamente in serata e riporta i biancorossi di coach Galli a +5 (7-2). Dominique Johnson realizza una tripla allo scadere dei 24 secondi che vale il -2 per i toscani, ma poi ci pensa Murray a riallungare. Anche Lamond è in partita, si gioca con grande intensità e al 6’ Auda riporta Pistoia a -1 (13-12). La tripla di Kerron Johnson vale il primo vantaggio ospite a 1’25” dalla prima sirena (18-19). Entra in campo il capitano Andrea Ancellotti, con il primo quarto che si chiude con la tripla tentata da McCree, ma poco fortunata, dato che la palla fa un giro intorno al canestro prima di uscire sul 18-23.

Il secondo quarto inizia con il fallo di Ancellotti su Peak che realizza il canestro e sbaglia l’aggiuntivo (18-25), la Vuelle fatica in attacco e ci pensa McCree a sbloccare il tabellino dei pesaresi con una bella entrata. Si lotta punto a punto, al 18’ coach Galli chiama timeout sul 30-36. Il primo tempo si chiude con una gran tripla sulla sirena di Kerron Johnson per il 39-43.

Il terzo quarto si apre con una lotta intensa punto a punto, con la Vuelle che ritorna in vantaggio prima del fallo di Murray su Kerron Johnson che realizza il 47-47 al 24’. Il numero 7 serve un ottimo assist in velocità a Mockevicius che mette a segno il 51-47, subendo il fallo della difesa pistoiese. Coach Ramagli chiama timeout e al ritorno in campo il n°55 mette a segno il libero aggiuntivo che vale il +5 a 4’49” dalla terza sirena. Severini dall’arco sigla il -2 per la OriOra, con Artis che lascia il campo a Monaldi. McCree riaccende il pubblico dell’Adriatic Arena, Mockevicius viene sostituito tra gli applausi dei tifosi. La Vuelle commette però alcuni errori di troppo e la OriOra si riporta a contatto. Peak dall’arco fa male, e infila la tripla che vale il 57-58 al 30’.

Coach Galli, per iniziare gli ultimi 10 minuti, schiera Ancellotti, Monaldi, Artis, Zanotti e Blackmon. Dominic apre le marcature nel quarto periodo di gioco (59-58), Ancellotti piazza una schiacciata potente e un appoggio per il +3, Dominique Johnson mette a segno il -1, Auda dalla lunetta non sbaglia e Pistoia è di nuovo in vantaggio. Si gioca con grande intensità, dopo il canestro da sotto di Dominique Johnson coach Galli è costretto a chiamare un minuto di sospensione sul 63-66 a 5’03” dal termine. Blackmon firma una gran bomba, Murray e McCree infiammano l’Arena con il +4 che costringe Ramagli al timeout. A 3’48” dalla fine il tabellone è sul 70-66: Auda e Dominique Johnson portano il match in parità, prima che Murray scocchi una fantastica tripla dall’angolo. Johnson commette il suo quarto fallo mandando in lunetta Blackmon per il +5 a 1’46” dalla sirena. Quarto fallo anche per Murray su Krubally che sbaglia il primo libero e mette il secondo. McCree firma il +4, prima del quinto fallo di Lamond. Peak realizza i liberi del -2, Mockevicius subisce il fallo di Krubally e Egidijius a 30” dal termine dalla lunetta non sbaglia (79-75). Bolpin da sotto trova il -2, sulla rimessa Vuelle viene fischiato un antisportivo a Pistoia che manda in lunetta Mockevicius che fa 2/2 (81-77) a 22” dalla fine della gara. Ramagli chiama timeout, fallo su Blackmon che dalla lunetta è micidiale per il +6. Kerron Johnson prova la tripla che potrebbe dare ancora una minima speranza alla OriOra, ma trova solo il ferro. Finisce qui, tra l’entusiasmo dei 3800 tifosi dell’Adriatic Arena che festeggiano insieme alla Vuelle il primo successo di questa stagione.

Parola al coach biancorosso Massimo Galli che in sala stampa commenta la prima vittoria stagionale, ottenuta contro la OriOra Pistoia: “Siamo abituati a soffrire. È stata una partita combattuta ed equilibrata, sono molto contento dei 34 punti concessi nel secondo tempo, quando abbiamo messo in campo meno frenesia e più lucidità in attacco. In particolare sono soddisfatto dell’ultimo quarto: siamo andati bene in attacco e molto bravi in difesa a limitare le loro bocche da fuoco.”

“Chi esce dalla panchina deve supportare il quintetto. Ognuno ha dato il suo contributo, è ovvio che ci vorrà del tempo per amalgamare la squadra e avere un gioco collettivo sul quale lavoreremo duro giorno dopo giorno. Gli ultimi 5 minuti sono stati una base importante per ripartire, sia per il livello mostrato in attacco che in difesa. Dobbiamo crescere molto di squadra – ha aggiunto – il talento serve a poco se non si basa sul duro lavoro in palestra.”

VUELLE PESARO – ORIORA PISTOIA 83-77 (18-23; 39-43; 57-58)

VUELLE PESARO : Blackmon 21, McCree 18, Artis 9, Murray 16, Conti, Bonci ne, Tognacci ne, Ancellotti 4, Alessandrini ne, Monaldi, Zanotti 2, Mockevicius 13 ALL. Galli

ORIORA PISTOIA : Bolpin 4, Della Rosa, K. Johnson 20, Peak 15, Krubally 9, Auda 15, Di Pizzo ne, Martini, Querci ne, Severini 3, D.Johnson 11 ALL. Ramagli

Arbitri : Paternicò, Martolini, Nicolini

Spett. : 3847

 

Ufficio Stampa VL

Ph. LucaToni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...