A.S.D. Gabicce Gradara – intervista al tecnico Papini. Sabato match casalingo con l’Osimo Stazione

Il Gabicce Gradara sabato (ore15,30) sarà di nuovo di scena sul campo amico affrontando l’Osimo Stazione, squadra che come quella di Papini, ha 4 punti in classifica in virtù del colpaccio all’esordio sul campo del Villa Musone (3-1) e del pareggio interno col Santa Veneranda (2-2).

Prima di parlare dell’avversario, il tecnico ritorna sul pari per 2-2 sul campo della Laurentina. “Dobbiamo essere contenti per il pareggio raccolto, in rimonta dal 2-0, ma dobbiamo essere consapevoli che con un avversario più tosto sarebbe stato più difficile il compito – spiega Papini – Ci ha detto anche male perché sull’1-0 Vaierani ha sbagliato un rigore, sull’1-1 la partita avrebbe preso un’altra piega. Avevamo cominciato nel modo giusto, poi alla distanza ci siamo smarriti, le condizioni del campo ci hanno penalizzato e abbiamo dato spazio all’avversario che ne ha approfittato. Nella ripresa siamo cresciuti e abbiamo rimesso in piedi la gara. Si è avuta la dimostrazione che il Gabicce Gradara non può mollare mai e deve sempre giocare con furore agonistico per far valere le sue qualità tecniche e di palleggio”.

Mirco Papini mette in guardia i suoi: “Affrontiamo un avversario – l’Osimo Stazione – scorbutico, una matricola che ha entusiasmo, in classifica coi nostri stessi punti, che cerca la via del gol attraverso un gioco veloce e la profondità. All’esordio ha vinto in trasferta, come noi ha segnato cinque reti. Dovremo dare il massimo ed evitare pericolosi cali di tensione”.

Tutta la rosa è a disposizione

 

A.S.D. Gabicce Gradara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...