Martedi pomeriggio si è spento Luciano Capitini, esponente di rilievo del Movimento Nonviolento

Martedi pomeriggio si è spento Luciano Capitini, esponente di rilievo del Movimento Nonviolento, al quale ha dedicato la sua vita, raccogliendo l’eredità dello zio, Aldo Capitini il “Gandhi italiano” nonché promotore nel 1961 della prima Marcia per la Pace Perugia-Assisi.

Dopo la morte dello zio, Luciano divenne Presidente dell’Associazione Nazionale degli “Amici di Aldo Capitini”, e negli oltre quarant’anni trascorsi nella nostra Provincia, si era affermato come protagonista e promotore delle lotte nonviolente anche a livello locale, coinvolgendo soprattutto i giovani, e ricoprendo incarichi prestigiosi: come la Segreteria Regionale dei Verdi, la Presidenza del coordinamento di Educazione alla Pace del Comune di Pesaro e dell’ Ufficio Comunale per la Gestione dei conflitti.

Uomo retto, modesto e appassionato, affascinava le persone con cui si rapportava: anche dal suo letto di ospedale, ha continuato a ideare ed organizzare i due eventi sul pensiero nonviolento, che saranno offerti alla città nel mese di Ottobre.

Giovedì 20 settembre alle ore 15 ci incontreremo nella Sala delle Autonomie “Adele Bei” Provincia di Pesaro e Urbino, Viale Gramsci 4, per l’ultimo saluto.

 

Caterina Profili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...