La Festa dell’Unità di Pesaro, tematica nazionale Enti Locali, incontra di nuovo gli assessori del Comune di Pesaro

La Festa dell’Unità di Pesaro tematica nazionale Enti Locali, incontra di nuovo gli assessori del Comune di Pesaro. Ed è stata la volta di Antonello delle Noci, Rito Briglia e Enzo Belloni, coordinati da Thomas Del Bianco.

INTERVISTA A ENZO BELLONI

-La domanda d’obbligo è quella della tenuta generale dei ponti ad iniziare da via La Marca, a due settimane dal crollo del ponte Morandi a Genova?

“I lavori per il ponte di via La Marca, dovevano iniziare subito dopo la Festa di San Nicola. Premetto che come amministrazione ci siamo svegliati prima della disgrazia di Genova. Purtroppo la ditta appaltatrice, per un lavoro che ha un impegno economico piccolo, ha problemi con la giustizia e dobbiamo valutare se possiamo passare celermente alla seconda ditta in graduatoria. La programmazione rimane comunque intorno al 20 settembre. Come amministrazione comunale facciamo regolarmente le gare con i codici di d’appalti, a cui in media partecipano 300 ditte e per cui si procede ad un sorteggio pubblico alla fine di 15 ditte per il codice degli appalti”.

-E il problema annoso delle buche?

“Va detto che sono assillato giornalmente dal sindaco Ricci, sulle buche nelle strade. Abbiamo iniziato tre anni fa il progetto per le buch e,svolgendo un percorso virtuoso e stiamo lavorando bene. Il bilancio 2016 è stato confermato nel 2017 e nel 2018, tenendo presente che dobbiamo asfaltare 560 chilometri di strade.. Per i primi giorni di settembre all’uscita dell’Obi dobbiamo iniziare i lavori nelle ore notturne cercando di creare meno disagi possibili. La viabilità qualunque cosa si fa ha l’aspetto negativo. Per la discussa rotatoria di Borgo Santa Maria ci incontreremo con Silvia Terenzi della circoscrizione il 11 o 12 settembre, per valutare la filuidità al traffico”.

-Dopo dieci anni, scade l’incarico di Assessore. Enzo Belloni, si ricandiderà?

“Sì perchè amo la politica e mi piace il gruppo, la squadra con cui ho lavorato. Siccome mi piacciano le sfide sul campo, essendo anche un allenatore di pallacanestro, queste sfide ormai le ho trasmesse anche nella politica per amore della mia città’.’

INTERVISTA ALL’ASSESSORE ANTONELLO DELLE NOCI

-Parliamo con l’Assessore Delle Noci dei fondi congelati (progetti mille proroghe). Cosa potrà succedere?

“L’intervento più importante da portare avanti è il progetto cavalcavia dei Capuccini, con un finanziamento di 400 mila euro, che rientra nei fondi congelati (mille proroghe) e speriamo per i primi di settembre di poterlo sbloccare. Proprio per questa incertezza sabato mattina ci incontreremo amministratori e cittadini sotto il Ponte del Cavalcaferrovia, per sensibilizzare meglio la cittadinanza. Poi andremo in seguito a Roma, tutti i sindaci interessati e come partito del Pd, per protestare a questo taglio. E se non basterà faremo ricorso al tribunale della Corte dei Conti. Con lo sblocco del patto di stabilità, i progetti anche nel nostro comune erano iniziati a moltiplicarsi. Abbiamo partecipato ai lavori del centro storico, tribunale, palazzetto dello Sport, poi abbiamo partecipato al bando dell’Inail, del San Domenico nell’area del food. Grazie all’architetto Canali vi sarà una riqualificazione per i commercianti, con risorse di 5 milioni di euro, con le risorse di 5 milioni di euro per il 2018 e alla fine 2019 e 2020”.

-Assessore Delle Noci nel 2019 vi sarà il suo ultimo bilancio. Qualche anticipazione?

” Intanto l’Imu per la prima casa si continuerà a non pagarla. Poi si dovrà mettere in campo una politica di investimenti e diminuire l’Imu per le imprese. La passione per la politica insieme al mio lavoro di manager, sono state due costanti della mia vita in questi anni come amministratore e mi ricandiderò per questo motivo”.

INTERVISTA ALL’ASSESSORE RITO BRIGLIA

Riprendiamo dalle preoccupazioni per i tagli. Ma veramente i cittadini si devono preoccupare?

” Da una parte che il Governo abbia alzato i toni per dare delle risposte ai cittadini, è positivo. Però quando il taglio è un pretesto politico, perchè le opere non si fanno più, questo è un fatto grave senza giustificazioni.
Prendiamo il caso del Consorzio agrario nell’ambito progetto Porto. Non si deve assumere un atteggiamento ideologico. Infatti il Tar, a cui la ditta appaltatrice ha fatto ricorso perchè il comune ha chiesto che vi siano residenze sbagliate, ha emesso una decisione per cui la giunta non ha il potere di decidere. Sradicando la possibilità al comune di dare un giudizio tecnico e urbanistico. La sentenza ha fatto in modo che vi sia un accordo con il privato, l’impresa che a sue spese deve ristrutturare Calata Caio Duilio e nei mesi fra settembre e ottobre si dovrà demolire l’ex consorzio agrario. Abbiamo voluto la ztl oltre alla Piazza del Popolo, piazza Olivieri e area via Passeri, senza traffico. Per i parcheggi, vi è una cattiva gestone della ztl, con i corrieri espresso che passono per la città. Bisogna adoperare il pugno più duro in situazioni scoperte. Attualmente vi sono 26 posti nel giardino dell’ex manicomio per Asur”.

-Si parla assessore anche di portare la stazione del treno a Villa Fastiggi. Un suo vecchio progetto?

“Purtroppo non se ne parla più ma Pesaro nel suo chilometraggio deve essere una città funzionale Pesaro 20/30. Anche un’opera da utilizzare 20 ettari di bosco cittadino può sembrare imposibile. Ma pensiamo per avere un polmone verde per la nostra città. Io ho fatto 15 anni l’amministratore come consigliere comunale e due legislature l’assessore , ed ora non mi ricandiderò, ma seguirò a seguire ed impegnarmi per il Pd con grande passione”.

A CURA DI PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...