Rof 2019, Semiramide, Equivoco, Demetrio

PESARO, 13 AGO – Semiramide, L’Equivoco stravagante e la ripresa di Demetrio e Polibio sono i tre titoli operistici nel cartellone del Rossini Opera Festival 2019, anno in cui la rassegna celebra il quarantennale, dall’8 al 20 agosto. Dopo l’edizione 2018, che per i 150 anni dalla morte del compositore propone allestimenti piuttosto tradizionali, torna a Pesaro il regista inglese Graham Vick, reduce dal successo e dalle polemiche del Flauto Magico di Macerata: firmerà la Semiramide inaugurale, la cui parte musicale è affidata a Michele Mariotti.
Successi e polemiche hanno accompagnato Vick al Rof: da Moise a Mosè in Egitto, fino al Guillaume Tell del 2013. Torna anche la produzione di Demetrio e Polibio, rara opera giovanile di Rossini, firmata da Davide Livermore, con la direzione di Paolo Arrivabeni. Debutto al Rof per il duo registico franco belga Moshe Leiser e Patrice Caurier, famoso per l’uso di forme espressive e manierismi contemporanei anche nelle opere più classiche. In questo caso la direzione è di Carlo Rizzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...