Trasporto di merci infiammabili e pericolose a Pesaro è già in partenza il corso per camionisti

La tragedia di Bologna ripropone il tema della sicurezza. La Cna impegnata a specializzare la categoria

 

PESARO – La tragedia di Bologna ripropone in tutta la sua drammaticità il problema del trasporti di merci infiammabili e pericolose. Un tema di grande attualità e non solo per le gravissime conseguenze di questo incidente in A/14, ma per la delicatezza e pericolosità di questo tipo di trasporti.

Proprio nei giorni scorsi CNA-FITA di Pesaro e Urbino ha dato comunicazione ai media dell’organizzazione di un corso specifico altamente professionalizzante per condurre mezzi pesanti con carichi pericolosi. Certo un corso non basta ad evitare tragedie come quelle di Bologna.

«Riguardo alle merci pericolose sarebbe utile – dice Riccardo Battisti, responsabile CNA-Fita Marche – far viaggiare i mezzi di notte, nelle fasce orarie con la minore densità di traffico». E aggiunge: “I veicoli industriali in generale coinvolti negli incidenti non arrivano al 10%. E da questa percentuale si dovrebbe scorporare la sotto-categoria di cui parliamo. Non è una difesa della gomma, ma Viareggio insegna. Anche le merci pericolose che viaggiano in treno provocano stragi. Abbiamo visto navi prendere fuoco, vagoni saltare per aria e vediamo camion che causano incidenti, certo non è il primo caso. Dobbiamo aspettare, capire cosa è successo, trovare le responsabilità. Ma le norme ci sono, è già stabilito come devono essere trasportate queste sostanze, con quali autorizzazioni. Ci sono già divieti su certi percorsi e in certe giornate. Se rispettiamo le regole, più di così non possiamo fare.

Poi Battisti spiega. “Per arrivare a guidare una qualunque cisterna bisogna superare tre prove. Prendere la patente; avere la CQC, carta di qualificazione del conducente. E superare un corso per l’abilitazione professionale. Tutti si rinnovano ogni 5 anni ma i conducenti hanno l’obbligo formativo annuale, secondo le prescrizioni ADR». La normativa suddivide il rischio in nove categorie, con 4 sotto-categorie. Si va dalle materie esplosive ai gas, dai prodotti infiammabili liquidi e solidi a quelli comburenti, dalle materie tossiche a quelle radioattive e corrosive.

La CNA Trasporti di Pesaro e l’Ente di formazione Form. Art, Marche hanno predisposto un corso di qualificazione professionale per il conseguimento del CFP ADR (Trasporto merci pericolose), della durata di 18 ore + le esercitazioni.

Il corso si svolgerà nei giorni di: sabato 25 agosto 2018 (dalle 8 alle 14); domenica 26 agosto dalle 8 alle 14 e

sabato 1 settembre 2018, dalle ore 08 alle ore 12:30. Il corso si terrà nella sede del Consorzio di trasporto C.T.F. società cooperativa in via delle Industrie sn, Loc. Pian Di Rose, Sant’Ippolito (PU).

Al termine del corso sarà possibile iscriversi alla sessione d’esame da tenersi presso l’Ufficio provinciale della Motorizzazione di Pesaro.

Per ulteriori informazioni è possibile telefonare agli uffici del FORM.ART. Marche:

Laura : 0721/426122 – 0721/426124 –  e.mail: pesaro@formartmarche.it

UFFICIO STAMPA

CNA di Pesaro e Urbino

CLAUDIO SALVI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...