METEO: sarà dopo FERRAGOSTO la CRISI AUTUNNALE dell’ESTATE? Ecco la TENDENZA per il RESTO DI AGOSTO

Agosto, il mese clou dell’estate è iniziato tra l’entusiasmo delle vacanze ma anche con un po’ di malinconia perché inevitabilmente ci traghetterà verso la fine della stagione. La prima decade del mese, ormai è assodato, sarà tutta caratterizzata dallo strapotere dell’anticiclone africano, che garantirà un tempo in prevalenza stabile, ma anche un caldo afoso e opprimente. Ma ora ci si chiede, poi cosa accadrà?

La distanza temporale è notevole per potersi esprime con certezza, e infatti non lo faremo, tuttavia è possibile tracciare un ipotesi sulla base degli ultimi aggiornamenti dei principali modelli di previsione. In particolare, l’autorevole Centro Europeo (modello inglese, con sede a Reading), sostiene che intorno a Ferragosto potrebbe verificarsi quella che in gergo viene chiamata “rottura dell’estate”: attenzione, di fatto la stagione non termina, sia chiaro, ma potrebbe incrinarsi sensibilmente, proprio in concomitanza con la festività di Ferragosto infatti. L’evoluzione delle mappe parla chiaro: intorno a metà mese il nostro Paese sarebbe meno interessato da intense ondate di caldo, come quella che stiamo vivendo ora per capirci, ma non solo: l’Italia sarebbe anche più esposta a infiltrazioni atlantiche, responsabili di temporali più frequenti, soprattutto al Centro-Nord. E’ bene sottolineare anche che, nonostante sia abbastanza normale in questo periodo dell’anno, i fenomeni potrebbero risultare particolarmente intensi, complice l’energia in gioco; vista la temperatura superiore alla norma del Mar Mediterraneo e gli scontri termici tra l’aria calda preesistente e le infiltrazioni più fresche in transito, non si esclude qualche violenta grandinata e anche locali trombe d’aria e/o marine.

Infine, il clima, anche dopo metà mese, potrebbe restare piuttosto caldo, sia pure senza eccessi. Tuttavia, in presenza di precipitazioni le temperature potrebbero subire improvvisi cali e regalare quindi un po’ di refrigerio. Specifichiamo, comunque, che i valori termici quindi resterebbero sempre in linea conla media del periodo o addirittura qualche grado superiori. Insomma, l’estate potrebbe andare in crisi intorno a metà mese, o subito dopo: come abbiamo detto però non si tratterebbe per forza di un tracollo, ma solamente di un guasto del tempo: esso dunque si riprenderà o arriverà un autunno precoce?

 

Marco Castelli

http://www.ilmeteo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...