Intervista al presidente di Legambiente di Pesaro e Urbino: è arrivata la Goletta Verde

La Goletta Verde è arrivata al porto di Pesaro nel pomeriggio, alle ore 18,30, perchè gli organizzatori prevedano il mare mosso.

Parliamo di questo evento di natura ambientale e ecologica con il presidente di Legambiente di Pesaro e Urbino, Enzo Frulla.

-Che significato ha l’arrivo di Goletta verde a Pesaro?

“Ha un significato prevalentemente ecologico, perchè svolge nel nostro territorio delle analisi lungo il percorso del Foglia, Arzilla e Tavollo. Responsabile del progetto nazionale energia è Katiuscia Eroe, che domani parteciperà al convegno. L’importanza fondamentale che stiamo lanciando con la nostra camminata nella spiaggia di ponente, a cui partecipa anche il presidente regionale delle Marche, Francesca Pulcini, è di lanciare con esempi concreti, utilizzando oggetti come forchette per raccogliere materiale plastico lungo la nostra spiaggia. Il famoso uso e getta. Abbiamo tante persone che ci seguono nella nostra camminata, in particolare i giovani e con i megafoni diffondiamo questo messaggio ai pesaresi e turisti che affollano la nostra spiaggia. Sono contento della presenza massiccia dei giovani perchè sono il nostro futuro e vedremo di sensibilizzare le scuole su queste tematiche di tutela ambientale”.

-Quali sono le proposte di Legambiente per contrastare l’uso e getta?

“Va fatta una premessa. Purtroppo viviamo in una società consumistica e capitalistica che ci ha portato a pensare ad una economia lineare, per cui tutto ciò che non ci serve più lo gettiamo e non abbiamo il rispetto per l’ambiente. Occorre invece pensare ad una economia circolare, che porta l’uomo a riutilizzare le stesse cose. Pensare ai risparmi energetici, alla diminuzione dell’inquinamento”.

-A proposito di inquinamento, quello ambientale è sempre più forte. Le alte temperature anche nei paesi nordici, sono un campanello d’allarme.

“Certamente il grande caldo di questi giorni è collegato al surriscaldamento terrestre. Pensiamo ai ghiacciai che gradualmente si stanno sciogliendo e la crosta terrestre sempre più vulnerabile. Sono questi gli che dovremmo subito affrontare per un futuro migliore”.

-Quali saranno i prossimi progetti di Legambiente di Pesaro e Urbino?

“A settembre svilupperemo un progetto sula sana alimentazione, con una campagna di sensibilizzazione per far capire alla gente che bisogna mangiare cose biologiche e non la carne gonfiata con gli ormoni come fanno in America. Purtroppo viviamo in una società globalizzata che ci impone anche modelli comportamentali. Tante gabbie mentali che dobbiamo avere il coraggio di aprire”.

A cura di PAOLO MONTANARI

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...