Il teatro e la storia. Un grande spettacolo con Daniele Pecci a Rocca Costanza LA MORTE DELLA PIZIA

Una rappresentazione teatrale da non perdere per gli amanti del teatro classico, in particolare mitologico di influsso greco, è quello che si terrà a Rocca Costanza martedì 7 agosto, ore 21,30, dal titolo LA MORTE DELLA PIZIA di Friedrich Durrenmatt con Daniele Pecci e Chiara Di Benedetto al violoncello, a cura di Daniele Pecci. L’iniziativa è promossa dal comune di Pesaro/MIBACT, Regione Marche/AMAT, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche.

Nella mitologia greca la Pizia era l’eletta sacordotessa del dio Apollo a Delfi che, seduta sul suo tripode e avvolta dal vapore, profetizzava agli uomini il volere degli dei attraverso un solenne vaticinio. Nel racconto LA MORTE DELLA PIZIA di Friedrich Durrenmatt, la profetessa di Apollo diventa “un’imbrogliona che improvvisava gli oracoli a casaccio, secondo l’umore del momento”, l’ultima delle pizie che appaiono come la versione antica delle cartomanti di oggi. Durrenmatt ci presenta con questo racconto, piccolo capolavoro della burla ironica, un mito che assomiglia a una caricatura, prendendo tuttavia le dovute distanze dalla satira e dal sarcasmo infondato. Perché la messa in ridicolo della Pizia è motivata dalla ragione prima del suo autore, ovvero l’investigazione e l’interpretazione dello straordinario arcano. il protagonista assoluto del racconto, che fa uscire pazzi gli antichi greci che gli si accostavano con fede incondizionata. Anche nella reinterpretazione del testo firmata da Daniele Pecci nasce una rilettura laica, sottile, dissacratoria e divertente del mito greco e in particolare del mito di Edipo. Un’ormai decrepita discendente Plizia, sacerdotessa dell’oracolo di Delfi, viene chiamata a rispondere alle domande di un giovane Edipo. Attraverso il suo sogno si intrecciano in vorticose trame l’invenzione, la casualità e il destino, tutte credibili, che manifesteranno il vero abitante di Delfi: l’enigma.

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...