Ricci e Della Dora battezzano il nuovo Campo Scuola con il premio all’azzurra Elisabetta Vandi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Festa con l’oro olimpico Stefano Baldini: ‘plauso della città’ alla quattrocentista pesarese

 

PESARO – L’azzurra Elisabetta Vandi torna nella pista di via Respighi con Stefano Baldini, oro olimpico nella maratona ad Atene 2004 e direttore tecnico delle Nazionali giovanili. Due volti dell’atletica per tenere a battesimo la nuova attrezzatura del Campo Scuola insieme a Matteo Ricci, affiancato dall’assessore Mila Della Dora. «Una festa doppia. Festeggiamo la fine dei lavori nell’impianto e i grandi risultati di Elisabetta. C’è chi l’ha vista crescere su questa pista e i suoi traguardi hanno reso la città orgogliosa. Un esempio per tanti giovani», commenta il sindaco. «Ho avuto il privilegio di seguirla ovunque – rimarca Baldini -. Ai Mondiali Under 20 è stata eccezionale e si sta preparando molto bene per gli Europei di Berlino, dove correrà con le grandi. E’ un’agonista autentica e si motiva con estrema facilità». Intanto, lei si dice «fiera del nuovo Campo Scuola: lo aspettavamo da tanto tempo. Allenarsi su una pista così bella rende anche di buon umore. Speriamo che questo porti tanta atletica a Pesaro».

L’ABBRACCIO – Dal sindaco il «plauso della città» alla diciottenne pesarese, che  vanta già un curriculum di tutto rispetto. Agli Europei Under 20 di Grosseto, nel 2017, ha ottenuto il record italiano juniores con la staffetta 4×400 azzurra. Un anno dopo è scesa a 53’’53 nei campionati del Mediterraneo Under 23 di Jesolo: sesta under 20 italiana di sempre, ad appena 21 centesimi dal primato di categoria. Ai Mondiali Under 20 di Tampere, in Finlandia, dopo il 53’’51 della batteria, ha conquistato il record italiano under 20 con 53’’24 nella semifinale. Migliorando il limite nazionale dopo 19 anni. Figlia d’arte come la sorella Eleonora (azzurra di lungo corso sugli 800 metri), Elisabetta è cresciuta sulla pista di Pesaro. Dove, peraltro, operano come tecnici i genitori: gli ex nazionali Valeria Fontan (quattrocentista) e Luca Vandi (mezzofondista).

L’ IMPIANTO – La nuova attrezzatura per l’atletica leggera, che sarà omologata dalla Fidal, consentirà di ospitare anche campionati nazionali. Realizzato all’interno dell’anello verde, in aggiunta, un nuovo percorso con quattro attrezzature per l’allenamento work-out.  Un’operazione da 150mila euro, finanziata per 135mila euro con il fondo «Sport e Periferie» (100 milioni nel triennio 2015-2017 su scala nazionale, stanziati dal governo e trasferiti al Coni; ndr). «Si completa la seconda tranche dei lavori al Campo Scuola. Un riconoscimento ai sacrifici di chi si allena», evidenzia Matteo Ricci. «Un impianto riqualificato, all’interno di una zona che diventa sempre più interessante per lo sport lungo il fiume». Il sindaco cita «la piscina Pentathlon, i campi da calcio, il parco Miralfiore e la zona di via dell’Acquedotto che sarà riqualificata con i fondi del bando periferie e trasformata con attività di tutti i tipi, comprese quelle sportive. Una cittadella dello sport lungo l’asta fluviale, collegata dalle ciclabili. Significa candidare la città ad ospitare manifestazioni sportive rilevanti, anche sul lato turistico. Anche per questo abbiamo sistemato negli ultimi anni gran parte degli impianti». Tra gli attrezzi acquistati per il Campo Scuola: gabbia per lancio disco e martello, ostacoli, strumentazione per il salto con l’asta, blocchi di partenza, misuratore di lanci e salti,  sistema di cronometraggio, gazebi, giavellotti e dischi. «Siamo tra i 15 progetti selezionati nelle Marche nell’ambito del bando. Nel 2017 abbiamo partecipato anche per la pista ciclo-rotellistica in zona Torraccia: siamo in attesa dell’esito», rileva Della Dora. «Negli ultimi anni abbiamo investito per il recupero dell’impianto, con lavori di straordinaria manutenzione e riqualificazione della pista di atletica. Ma anche con interventi su spogliatoi, tribuna e area jogging. Ora c’è anche l’attrezzatura adeguata per riportare a Pesaro competizioni di livello nazionale», dice l’assessore. «Un impianto ristrutturato come si deve. Con tanto verde all’esterno», rimarca Baldini. Presenti all’inaugurazione il project manager Coni per Sport e Periferie Piercarlo Rampini, il presidente regionale del Coni Fabio Luna, il delegato provinciale del Coni Alberto Paccapelo, il presidente regionale Fidal Giuseppe Scorzoso, la delegata provinciale Fidal Maria Gabriella Trisolino.

(f.n.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...