Saranno notti magiche dedicate alla musica quelle della rassegna Interludio 2018. Si parte da sabato 21 luglio

Anche quest’anno l’Ente Concerti, prosegue con la rassegna estiva di concerti alla Rocca Costanza, voluti dal compianto presidente Chiocci in collaborazione con l’ex presidente del consiglio comunale Barbanti. Interludio, che anche quest’anno coincide in parte con il cartellone del Rof, è uno dei momenti musicali più importanti dell’estate musicale pesarese. Si inizierà sabato 21 luglio alle ore 21,00, con il famoso pianista Michele Campanella che suonerà musiche di Liszt e Mussorgskij. Campanella è molto amato dal pubblico pesarese, dove è tornato anche con la moglie, grande interprete del pianoforte, per un concerto molto acclamato della stagione concertistica. Il pianismo di Michele Campanella è variegato, anche se non raggiunge anche per il suo carattere esprit virtuosistici forzati. Ma se in Chopin uno degli autori più amati dal pianista, riecheggiano le melodie romantiche e i mezzi toni che caratterizzano il suo rapporto con il piano; nell’interpretare Liszt e poi Mussorgskij, Campanella affronta due giganti e due scuole differenti: il virtuosismo tedesco trascendentale del primo e la musica russo-popolare con forti accenti pre avanguardistici. Sarà quindi interessante ascoltare Campanella in questo repertorio della letteratura pianistica.

Il secondo appuntamento sarà per martedì 31 luglio, alle ore 21,00, con l’ecclettico pianista, compositore pesarese, Mario Mariani che eseguirà con il pianoforte un omaggio a Rossini. Titolo del concerto THE ROSSINI VARIATIONS. Mariani eseguirà con la sua originale interpretwzione e variazioni sul tema: Ouvertures da La gazza ladra, L’Italiana in Algeri, Guglielmo Tell, Duello buffo di due gattim Figaro’s dream, Rossiniana.Tarantella e Variazioni su la Petite Messe Solennelle.

Domenica 12 agosto alle ore 21,00 saliranno sul palco di Rocca Costanza Italian Saxophone Quartet, con il leader Federico Mondelci ai sassofoni e direttore artistico dell’Ente Concerti, Gianni Iorio al bandoneon e il gruppo di sassofonisti del Quartet: Davide Bartelucci alto, Pasquale Cesare tenore e Michele Paolino baritono. Un programma variegato che va dal rag time dI Scott Joplin, a P. Iturralde, Ennio Morricone, Nicola Piovani, Luis Bacalov, C.Gardel, Astor Piazzollla e G. Iorio. Uno spettacolo di musica da non perdere.

Infine venerdì 17 agosto alle ore 21,00 omaggio a Chet Baker e al grande jazz con Enrico Rava tromba e Italian Jazz Orchestra, diretta da Fabio Petretti.

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...