Una grande serata di musica. La storica e musicologa Maria Chiara Mazzi svela la presenza del Requiem di Rossini

E’ stata una serata all’insegna della grande musica, quella che si è svolta nella splendida location del Santuario della Madonna delle Grazie, organizzata dal Festival di musica antica Musicae Amoeni Loci diretto dal bravo maestro e clavicembalista Willem Peerik. La serata è stata una ricostruzione storico-musicologica della Messa funebre per Rossini. La storica della musica e musicologa professoressa Maria Chiara Mazzi ha fatto, con la sua chiarezza espositiva e la sua competenza, un ritratto cronachistico ben documentato di quel funerale parigino svoltosi nell’affollatissima chiesa della Trinitè il 21 novembre 1868 e nel progetto della serata, in un santuario gremito di persone, ha presentato una perla nascosta di Rossini, quel famoso Requiem, dalla maggior parte degli studiosi poco conosciuto, che fu eseguito proprio per il funerale del Cigno di Pesaro. Il Requiem che si rifà alla struttura dello Stabat Mater, ma con parole diverse. La serata musicale al Santuario della Madonna delle Grazie è stata anche l’occasione di presentare in anteprima l’organo restaurato del Santuario, che ha avuto l’onore di essere suonato da uno dei maggiori organisti italiani, il maestro Luca Scandali. Ma veniamo all’iter musicale e programmatico della serata pesarese. Maria Chiara Mazzi, rigorosamente si è attenuta ad articoli del tempo, ad esempio il quotidiano Le Figaro annunciava il 16 novembre 1868 la morte nella capitale francese del grande compositore Rossini. Un Rossini che aveva avuto una agonia piuttosto lunga e che aveva coinvolto la moglie Olimpye che gli dormiva accanto in un materasso e la servitù, in particolare il fido Giovanni, a cui il maestro pronuncerà dei ringraziamenti. Era il 13 novembre 1868 quando morì il grande compositore conosciuto in tutta Europa, Gioachino Rossini di Pesaro, che nel testamento lascerà alla sua città una cospicua eredità portata avanti dall’importane fondazione Rossini. L’importanza musicale di questo concerto su progetto di Maria Chiara Mazzi, è che è stata eseguita la versione originale delle musiche di quella fredda mattinata parigina, quando tutta la Parigi culturale, musicale, economica e politica si era radunata nel quartiere dove sorge la chiesa della Trinitè, che si riempì con più di 4000 persone. Fu un funerale maestoso, ma soprattutto legato alle pagine musicali che più amava il maestro. E anche il programma alla Madonna delle Grazie ha mantenuto un rigoroso ordine esecutivo: Si è iniziato con Introi de la Messe des Morts del compositore napoletano Nicolò Jomelli. Qui si comprende l’omaggio di Napoli a Rossini, che in occasione della sua morte venne esaltato nella rivista Napoli musicale per il suo mito per coro e organo. E’ seguita la versione del Dies Irae adaptè à la musique  du n.1 dello Stabat di Rossini che, pur mantenendo la stessa struttura, presenta delle variazioni nei versi ben evidenti. Quindi il Liber Scriptus adaptè à la musique du duo: Quis est Homo, du Stabat eseguito meravigliosamente dal soprano e contralto. Poi Pro Peccaris du Stabat di Rossini per voce solista maschile. Ancora due inserimenti voluti dallo stesso Rossini: il Requiem di Mozart con la toccante Lacrimosa e lo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi con l’Offertorie: Vidit suum. Poi di nuovo due importanti pagine rossiniane con il Pie Jesum, adaptè au quartuor da Elevation : Qunado corpus du Stabat per soli e organo e l’Agnus Dei, adaptè à la Piere de Moise. Un concerto che definirei storico, a Pesaro, in questo anno delle celebrazioni rossiniane, con i bravi solisti Patrizia Cigna soprano, Agata Bienkowska soprano, Giovanni Cantarini tenore, Decio Biavati basso, l’esecuzione meravigliosa del coro Polifonico Jubilate di Candelara, il maestro Luca Scandali all’organo e il direttore, maestro Willem Peerik

 

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...