Pranzo al Centro Salice Gualdoni. Con foto

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci e il consigliere regionale Andrea Biancani sono intervenuti alla celebrazione con pranzo sociale, del 16esimo anniversario del Centro socio culturale Salice Gualdoni di via Petrarca. Un incontro molto sentito dai 200 soci presenti che hanno circondato con affetto e stima il loro presidente Giancarlo Pierfelici. Per Matteo Ricci gli undici centri sociali di Pesaro sono molto importanti, soprattutto perché sono centri contro la solitudine, che non vuol dire stare male ma anche essere psicologicamente soli e in particolare il Salice Gualdoni è il fiore all’occhiello di questi centri che vivono grazie al volontariato. Sono anche centri di confronto, di cultura e ricreativi. Per Andrea Biancani la realizzazione dei centri è legata all’iniziativa dell’allora assessore Gerardo Corraducci, oggi presente alla manifestazione, in veste di vicepresidente dell’associazione Maria Rossi. Presente anche lo staff dirigenziale del centro sociale I maggio di Ponte San Giovanni, che con il centro Salice Gualdoni ha creato un gemellaggio e il prossimo anno festeggerà il 30 esimo anniversario. E’ stato poi presentato un progetto del presidente regionale dell’Ana Asco, Gilberto Marcellotti che, pur essendo preoccupato per la riforma del terzo settore del 2019, ha parlato dell’iniziativa ANZIANO FRAGILE, a cui per adesso hanno aderito cinque centri a Macerata e due in Ancona. Il progetto consiste nel creare una rete  per tutti gli anziani soli, non solo per coloro che sono colpiti dall’Alzheimer. Ha poi preso la parola il presidente del Muraglia calcio, Stefano Falcioni, che ha voluto ringraziare il centro Gualdoni anche per il suo ruolo educativo, sportivo e di sostegno per le celebrazioni dei 50 anni del Muraglia calcio, di cui è uscito un libro dal titolo PERDUTO NEL ROSSO CAMPO DI MURAGLIA del giornalista Vittorio Tordini. E il 2 agosto la società calcistica di Muraglia terrà proprio al centro Salice Gualdoni un convegno di carattere sportivo. I fatti e i personaggi riportati nel libro, quasi tutti veri e pochi di fantasia, risalgono a molti anni fa e sono stati ricostruiti su appunti personali dell’autore e documenti autentici e una accurata ricerca archivistica sui giornali locali. Il presidente del Centro Salice Gualdoni ha voluto fare il punto dell’attività del contro per il 2018 e gettare il ponte per il 2019. “Abbiamo 900 soci e svolgiamo attività continue, dalla tombola, il mercoledì, danza , sabato e domenica, ginnastica per adulti. Tre giornate sono dedicate ai malati di Alzheimer, lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9,00 alle 12,00, in collaborazione con l’Associazione onlus Nonno Mino. A giugno abbiamo fatto queste attività che si ripeteranno anche nell’anno 2019”.

 

PAOLO MONTANARI

FOTO GIANCARLO PIERFELICI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...