Uno straordinario concerto sulle canzoni dei Beatles ha inaugurato a Rocca Costanza la rassegna dei concerti Xanitalia 2018

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non poteva iniziare meglio la rassegna dei concerti Xanitalia edizione 2018, che vede la costante presenza musicale dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini. Infatti a Rocca Costanza, gremita nei 450 posti assegnati, per motivi di sicurezza dopo i fatti di Torino, vi è stato un concerto memorabile dal titolo: THE BEATLES, con l’orchestra Sinfonica G. Rossini, diretta dal maestro Roberto Molinelli e una meravigliosa voce solista, quella della pesarese Clarissa Vichi. Un repertorio ampio del famoso gruppo inglese, gli scarafaggi che, alla loro prima audizione negli studi londinesi della Decca, furono scartati in quanto giudicati come una delle solite band che, in quegli anni Sessanta, pullulavano in Inghilterra e in Europa. Poi sicuramente, ha sottolineato il maestro Molinelli, la casa discografica si sarà mangiata le mani per essersi fatta scappare la band più famosa al mondo, che ancora oggi con le sue canzoni domina incontrastata nell’immaginario collettivo musicale. E l’evento non è passato inosservato, tanto che sia il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, che l’assessore alla Bellezza, Daniele Vimini, hanno presentato il concerto inaugurale de: I Concerti Xanitalia 2018, con la promessa da parte del primo cittadino, che la prossima estate, con i lavori che dovranno iniziare nel 2019, si potrà avere una capienza di oltre 600 posti. Un concerto dicevamo memorabile, presentato dal presidente dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini, Saul Salucci e che ha avuto, nel maestro Roberto Molinelli, un filo conduttore preciso e puntuale. Molinelli è partito da una data, il 2 gennaio 1962, il famoso giorno del fallimento dell’audizione e da lì si sono succeduti successi su successi. Il primo brano eseguito in concerto è stato ALL YOU NEED IS LOVE, che aprì le porte del gruppo inglese al mondo musicale europeo. Va subito sottolineata la voce meravigliosa di Clarissa Vichi, cantante pesarese che ha iniziato la sua carriera da 15 anni, insegnante di canto nell’ambito dell’Orchestra sinfonica Rossini, con una particolare propensione al blues e un soul funk alternativo. Infatti, al di là della consolidata preparazione e bravura del maestro Molinelli, che ha diretto un’attenta grande Orchestra Sinfonica Rossini, l’attenzione del pubblico, con tanti applausi, è caduta sulla cantante pesarese, con una modulazione vocale sorprendente. Il secondo brano in programma è stato solo orchestrale, dal titolo ELEANOR RIGBY, a cui è seguito un altro capolavoro dei Beatles SOMETHING. Poi l’orchestra ha eseguito la popolare OBLADI’ OBLADA’,  seguita dalla celebre LETI T BE,con una interpretazione vociale di Clarissa Vichi sorprendente. Si è poi passati a TWIST AND SHOUT,  che spopolò anche nei locali da ballo e nelle discoteche di tutto il mondo. Ha fatto seguito HARD DAY’S NIGHT e poi la bella trascrizione sinfonica per orchestra di YELLOW SUBMARINE. Quindi, una serie di successi interpretati da Clarissa Vichi e diretti dal maestro Molinelli: THE LONG AND WINDING ROAA, IMAGINE,MICHELLE,YESTERDAY e HEY JUDE. Infine, il bell’arrangiamento orchestrale di Molinelli per GIRL.

 

 

-Maestro Molinelli come è nata l’idea di fare un concerto omaggio ai Beatles?

 

“Perchè avendo lavorato sugli arrangiamenti musicali delle canzoni dei Beatles ed avendo a disposizione una grande orchestra, che neanche Rossini ebbe la possibilità di dirigere per il grande organico (sigh!) e, soprattutto, avere a disposizione una voce come quella di Clarissa Vichi, mi ha permesso di realizzare questo progetto”.

 

-Quali saranno i suoi prossimi impegni?

 

“Parteciperò ad un festival musicale a Ustica. Poi dirigerò concerti a Bolzano con l’orchestra Haydn e a Sanremo e a settembre registrerò per la casa discografica Xanos un cd con musiche del compositore contemporaneo William Walton e sua moglie, con musiche tonali”.

 

 

PAOLO MONTANARI 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...