Leggere, leggere…. riflettere, rubrica editoriale a cura di Paolo Montanari

Sono passati 50 anni dall’enciclica HUMANAE VITAE e forse la società secolarizzata e relativistica non si è ricordata. In realtà è stata un’enciclica per un verso rivoluzionaria come la PACEM IN TERRIS  di papa Giovanni XXIII. La casa editrice Queriniana per ricordare questo anniversario ha pubblicato in questi giorni CINQUANT’ANNI DI HUMANAE VITAE  Fine di un conflitto-riscoperta di un messaggio di Martin M. Lintner, religioso dell’Ordine dei Servi di Maria, di origine altoatesina. Dal 2009 è professore di teologia morale e spirituale presso lo Studio Teologico Accademico di Bressanone: è inoltre Presidente dell’Associazione internazionale per la teologia morale e l’etica sociale. E’ autore del saggio La riscoperta dell’eros, Chiesa, sessualità e relazioni umane. A suo tempo, nel 1968, la pubblicazione di Humanae Vitae ha scatenato discussioni e controversie come nessun altro documento pontificio. le discrepanze sulla valutazione morale dei metodi di regolazione delle nascite continuano tutt’oggi a sussistere, non solo tra coniugi e teologi, ma persino tra vescovi e pastori. Ora a cinquant’anni di distanza, occorre chiedersi seriamente se il mancato consenso non sia un segnale che induce a  un ripensamento dottrinale. Il volume passa in rassegna la genesi e le vicende dell’enciclica. Studia le interferenze avutesi con il vivace dibattito sul matrimonio durante l’ultima sessione del Vaticano II, esamina criticamente la ricezione di Gaudium et spes realizzata nella stessa Huamnae vitae, approfondisce la ricezione dell’enciclica da parte dei pontefici successivi a Paolo VI. Soprattutto coglie la sfida recentemente lanciata da papa Francesco con la sua esortazione apostolica, Amoris laetitia, in cui Francesco vuole riscoprire Humanae Vitae. Il 25 luglio 2018 sarà dunque il cinquantenario della pubblicazione di Humanae Vitae, sulla procreazione. Un documento che ha sollevato numerose controversie anche se papa Giovanni Paolo II ha cercato di smorzare le critiche intorno al documento. Tutt’oggi le divergenze continuano  a sussistere riguardo alla valutazione morale dei metodi di regolazione della natalità. E’ stata considerata anche da gran parte del mondo cattolica l’enciclica della pillola, fino al 2016 quando papa Francesco con Amoris Laetitia ha voluto rivalutare l’enciclica di Paolo VI, sottoineando il bisogno di rispettare la dignità della persona nella valutazione morale dei metodi di regolazione della natalità.

 

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...