Successo di pubblico per la “Notte Rossa dell’arte” a Candelara

Grande successo di pubblico per la seconda edizione “Notte Rossa dell’arte”, promossa dalla Pro Loco di Candelara. Di certo una serata suggestiva e da ricordare per le cinquanta persone intervenute. L’appuntamento era stato fissato alle ore 20 presso la Sala del Capitano, dove a tutti i presenti è stata illustrata la mostra “Dinamismi” e, nel contempo, è stato illustrato il programma della serata direttamente dai protagonisti: Elisa Prioli (foodblogger), Luca Pietrelli (sommelier), Laura Brutti (psicoterapeuta), Valentina D’Aloia (storica dell’arte), Antonio Dabraio (esperto di tarocchi) e Luca Guerini (regista).

La cena è stata servita lungo le mura castellane, dove gli intervenuti hanno potuto desinare a lume di candela ammirando un meraviglioso tramonto, con lo sguardo rivolto verso il lussureggiante entroterra. Il menù della cena è stato ideato dalla foodblogger Elisa con la collaborazione dello staff della cucina della Pro Loco di Candelara, capitanato da Lorenzo Montesi; lo staff, al termine della cena, ha ricevuto un lungo applauso. Le portate ed i vini hanno suscitato molto interesse, soprattutto per gli abbinamenti proposti. Tre i piatti proposti, come sono tre le fasi dell’amore.

Valentina, con l’ausilio delle immagini della storia dell’arte, ha illustrato come l’arte abbia raffigurato le fasi dell’amore. Antonio ha spiegato brevemente le caratteristiche principali degli arcani maggiori che rappresentano le relazioni amorose ed i significati ingannevoli attribuiti a certi tarocchi dalla popolazione. Per Laura è stata una serata di incontri, di guardarsi negli occhi ed ascoltarsi nel più profondo… fra fantasie e desideri, cercando di dare risposte ad alcune nostre semplici domande. È stato interessante notare nel nostro “esperimento sociale” (la visione di un filmato di baci fra sconosciuti) la difficoltà nelle persone di prendere per mano e guardare negli occhi per un minuto la persona seduta accanto. Fra sorrisi e battute c’è stato anche chi è riuscito a concentrarsi; ho notato emozione, coinvolgimento ed alla conclusione anche abbracci e ringraziamenti… Ma in fondo l’amore è anche tutto questo…

La serata si è conclusa nell’area del giardino dell’ex-chiesa di San Francesco, dove la realtà teatrale Skenexodia ha proposto lo spettacolo “INCONCLUDENTE POI”, con la partecipazione di Ybel Cruz e Nicola Grottoli. Il “Festival CandelarArte” ha voluto consegnare una targa di riconoscimento a Luca Guerini per il coraggio e la sensibilità nell’affrontare temi sconcertanti che affliggono la nostra società e che ha trattato nel suo corto “The Audition” che è stato premiato al premio “tulipani di seta nera” organizzato dalla Rai.

Anche la seconda edizione della “Notte Rossa dell’arte”, promossa dalla Pro Loco di Canddelara, con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Pesaro e del Quartiere n. 3, si è confermata come un’iniziativa innovativa che vuole incidere e migliorare la vita sociale del piccolo borgo di Candelara. Tutti i presenti, a fine serata, sono stati invitati al prossimo appuntamento previsto per giovedì 2 agosto con la “Notte Noir” presso il locale cimitero.

Lorenzo Fattori
(curatore “Festival CandelarArte”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...