Dal 3 al 5 agosto Daniel Hackett lancia ‘Elev8 Basket City Kings’

PESARO, PALCOSCENICO PER UN SOGNO

 

 

E’ un sogno che parte da lontano quello che Daniel Hackett realizzerà nella città che sente, e ha scelto, come sua mentre la sua carriera da giocatore professionista lo porta in giro per il mondo.

“La mia visione – dice Hackett – è quella di poter creare una nuova cultura per i giovani cestisti italiani, una cultura che ho vissuto di persona ed assorbito negli States durante i miei 7 anni a Los Angeles”. Quella visione ha preso finalmente corpo e così, dal 3 al 5 agosto, Pesaro ospiterà la prima edizione di Elev8 Basket City Kings “molto più di un torneo estivo” come lo definisce giustamente il suo staff di Ocm (Officine creative marchigiane) con uno slogan azzeccatissimo.

Un evento che ha la benedizione di Ettore Messina: “Fin da ragazzo – dice il coach – mi hanno affascinato i tornei dei playground americani dove si affrontano professionisti, collegiali e leggende che non ce l’hanno fatta a diventare ‘pro’. E allora benvenuto Elev8: quale miglior palcoscenico di Pesaro in estate?”. Lo scenario sarà da urlo: un’arena all’aperto con 700 posti a sedere, montata nell’area fra i due porti che guarda verso il colle San Bartolo. Una location speciale per un evento unico, grazie alla collaborazione con il Comune di Pesaro e la Capitaneria di Porto.

 

L’idea è affascinante: 8 città del basket italiano si affrontano in un torneo che tiene insieme sia l’idea della sfida che quella dell’appartenenza. Ogni squadra ha un capitano, nativo di quella città, che ha giocato per quella città o vi ha fatto le giovanili, che ha libertà totale sulla composizione della sua squadra, composta da 8 elementi, il numero magico divenuto una costante di Elev8. Capitano di Pesaro è naturalmente Daniel Hackett, Trieste sarà capitanata da Andrea Pecile, Torino da Peppe Poeta, mentre il capitano di Siena sarà Diego Monaldi; Treviso si affida a Rapahel Gaspardo, Milano a Claudio Negri, Bari a Nicolò Basile, mentre Bologna sta ancora scegliendo il suo condottiero, visto che la squadra felsinea verrà decisa solo alla fine del torneo dei Giardini Margherita, di cui sarà una selezione.

 

Il programma è ricchissimo: al centro il basket, ma attorno ruoteranno altri punti di interesse, in primo luogo la musica: il rapper Ghemon, uno dei più talentuosi ed apprezzati artisti hip hop italiani, terrà un dj set durante l’ultima partita della prima giornata.

Si comincia il 3 agosto alle ore 18 con i quarti di finale, quattro partite in sequenza, poi la festa al Maravilla con Pale dj supportato da Ghemon.

Il 4 agosto semifinali dal 5 all’ 8° posto nel pomeriggio (primo match alle ore 18) mentre i posti per le finali si assegnano a partire dalle 20. E’ atteso un ospite d’onore dagli Stati Uniti. Domenica 5 agosto il gran finale, a partire dalle 17, per formare la classifica finale che farà fede per gli inviti alla seconda edizione di Elev8. Il mattino ci sarà anche un clinic per allenatori che concederà crediti ai partecipanti. Prima della finalissima che eleggerà la ‘Basket City Kings’ (alle 21) divertimento puro con la gara delle schiacciate e del tiro da tre punti, aperti a chiunque voglia partecipare per sfidare gli specialisti. Ci si saluterà poi durante il party di Campo di Marte, a Baia Flaminia.

 

Il regolamento. Si giocano 3 tempi da 10 minuti. Per tutte le altre regole si fa riferimento al regolamento ufficiale della Fip. La squadra vincitrice del torneo, che si gioca rigorosamente 5 contro 5, riceverà un montepremi di 8.000 euro e il diritto di partecipazione all’edizione successiva.

 

Partner tecnico dell’evento è Isokinetic, che invierà uno staff specializzato nella supervisione medicale dei giocatori per i tre giorni dell’evento.

 

La missione dell’evento è di celebrare l’amore sfrenato di queste 8 città per la pallacanestro ‘elevando’ ogni anno il Re delle Basket City in un contesto spettacolare, fuori dall’ordinario, accompagnato da un clima di festa e rispetto, accendendo i riflettori su valori sportivi ma anche sociali.

“Vogliamo – chiude Daniel – mostrare a tutta Italia il senso di appartenenza e la passione sportiva e culturale delle proprie città per la pallacanestro”.

 

DANIEL HACKETT: “LA MIA VISIONE PRENDE CORPO”

“Una visione, un’idea, un pensiero. Ho voluto creare qualcosa che esibisse Pesaro a livello nazionale, selezionando le migliori Basket City italiane”. Daniel Hackett presenta così il suo sogno mentre il sole tramonta alle sue spalle, in strada tra i due porti, la location scelta per ‘Elev8′: “I giocatori scelti rappresenteranno la loro città, ma non ci sarà solo basket in quest’evento: sarà uno spettacolo nello spettacolo, con tante attività collatelali”. Poi lancia il progetto: “Il nostro sogno è che diventi nel corso del tempo un 5×5 a livello nazionale”.

Interviene anche Matteo Longoni, braccio destro di Hackett: “Questo è l’anno zero con prospettive future interessanti, la prima tappa di un lungo percorso. Le 8 città scelte saranno rappresentate da 8 capitani che hanno trovato giocatori di livello per elevare se stessi, lo sport e la propria città”.

Nello staff anche Bicio Facenda che si occuperà della viabilità: “Faccio un appello ai pesaresi: venite a piedi o in bicicletta al torneo, così vi godrete meglio il tramonto”.

Sponsor tecnico è Isokinetic, rappresentata da Claudio Carlotti.

A questo proposito Lorenzo Gostoli di Officine Creative Marchigiane, che cura la comunicazione e l’immagine dell’evento aggiunge: “Partecipando giocatori professionisti e quasi professionisti è giusto coccolarli e assisterli nelle dovute maniere”. Le partite, inoltre, saranno dirette da arbitri Fip per tutelare i partecipanti.

Nel format gara delle schiacciate e del tiro da tre con premi in palio, giuria annessa, coadiuvato anche dal voto del pubblico presente. Insomma un evento partecipato a più livelli.

La squadra di Pesaro, capitanata da Daniel Hackett, è composta per il momento da Giacomo Gurini, Eugenio Rivali, Brandon Solazzi, Michele Maggioli, Andrea Benevelli e Giorgio Broglia: “Tutti prodotti del vivaio della Vuelle e con cui ho giocato e che sono stati allenati da Stefano Cioppi”, ci tiene a sottolineare lo stesso Daniel.

Conferenza stampa conclusa dall’assessore allo sport del Comune di Pesaro, Mila Della Dora: “E’ un evento frutto della genialità di Daniel Hackett, un evento spettacolare, che nasce da un bellissimo lavoro di squadra. La manifestazione darà la giusta visibilità alla nostra città”. Sulla location: “E’ una scelta azzeccata, nuova, un inizio per successivi altri eventi che faremo in questa zona, anche grazie alla disponibilità della Capitaneria di Porto di Pesaro”. Appuntamento fra un mese.

 

L’ufficio stampa

Elisabetta Ferri

Beatrice Terenzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...